Focus

Circolari ministeriali sul PCT

Sommario

Quadro normativo | Ricognizione delle novità normative | Il fascicolo cartaceo | Copia uso ufficio e informale | Tempo di lavorazione degli atti da parte della cancelleria e deposito | Anomalie del deposito telematico | Deposito telematico monitorio | Comunicazioni alle parti | Atti processuali a firma multipla | Iscrizione dei professionisti al ReGIndE | Potere di autenticazione | Rilascio formula esecutiva | Visibilità del fascicolo a tutti i componenti del collegio giudicante |

 

Per effetto della portata nella novità derivata dalla generalizzata attribuzione del valore legale ai depositi telematici degli atti e dei provvedimenti degli avvocati e dei magistrati, oltre che dei consulenti, esperti e professionisti nominati nell’ambito delle procedure esecutive e concorsuali, la Direzione degli Affari Generali del Ministero della Giustizia ha ritenuto di impartire alcune direttive circa gli «adempimenti di cancelleria relativi al Processo Civile Telematico», con circolare del 27 giugno 2014, poi integrata e sostituita dalle successive circolari DAG del 28 ottobre 2014 e del 23 ottobre 2015.

Leggi dopo