Focus

Il sistema documentale TIAP: esame delle questioni sorte a qualche anno dalla sua introduzione

Sommario

Il sistema TIAP | Le funzioni essenziali | Fascicolo digitale e visibilità | L'accesso agli atti dei difensori | Fascicolo informatico e fascicolo cartaceo | Le prime questioni affrontate dalla Corte di Cassazione sul sistema TIAP: il controllo sull'autenticità degli atti | Segue. il rispetto del diritto di difesa | Segue: la tempestività della trasmissione degli atti | Segue: la trasmissione di atti diversi nel contenuto al Gip e al Tribunale del Riesame | In conclusione |

 

Nel processo penale è stato progressivamente introdotto l'utilizzo di un sistema informatico, denominato con l'acronimo TIAP, che mira a digitalizzare il fascicolo del procedimento. Si tratta di un applicativo che rende disponibili in forma digitale gli atti processuali, i quali, peraltro, continuano ad essere formati in originale su supporto cartaceo. Trascorsi alcuni anni dall'introduzione del sistema, è possibile procedere ad una ricognizione delle questioni che sono state affrontate dalla Corte di Cassazione.

Leggi dopo