Focus

La conversione del d.l. n. 34 del 2020: partecipazione a distanza degli imputati detenuti fino al 31 ottobre 2020

Sommario

Nuove disposizioni per il processo penale fino al 31 ottobre 2020 | La sospensione del termine per proporre querela | La partecipazione al processo degli imputati detenuti a distanza | Il deposito telematico degli atti nella fase delle indagini preliminari | Colloqui a distanza per i detenuti minorenni |

 

Con la legge 17 luglio 2020, n. 77, è stato convertito con modificazioni il d.l. 19 maggio 2020, n. 34. L’art. 221 di tale decreto-legge ha previsto una modifica all’art. 83 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, a sua volta convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, relativa alla sospensione del termine per proporre la querela. In occasione della conversione del decreto-legge n. 34 del 2020, poi, sono state introdotte nuove disposizioni, comprese nei commi da 3 a 10 dell’art. 221 del d.l., alcune delle quali destinate a disciplinare anche il processo penale. Il termine di efficacia delle nuove disposizioni, che sono state previste per tener conto delle esigenze sanitarie derivanti dalla diffusione del COVID-19, è stato stabilito fino al 31 ottobre 2020.

Leggi dopo