Focus

Le indagini preliminari in epoca di coronavirus

05 Maggio 2020 | Archivio delle intercettazioni (PPT)

Sommario

Inquadramento | Convalida dell’arresto e giudizio direttissimo a distanza | Un esempio: il protocollo d’intesa stipulato a Napoli | L’interrogatorio di garanzia | La legge di conversione del d.l. n. 18 del 2020 | Il decreto legge n. 28 del 2020: il deposito telematico di memorie, documenti, richieste e istanze ex art. 415-bis, c. 3, c.p.p. | Segue: la trasmissione telematica di atti e documenti da parte gli ufficiali e agenti di polizia giudiziaria |

 

La disciplina dell’attività giudiziaria preliminare nel periodo dell’emergenza è intervenuta con la legge 24 aprile 2020, n. 27, che ha convertito in legge con modificazioni il d.l. n. 18 del 2020. Questa legge, in particolare, ha introdotto nell’art. 83 del d.l. n. 18 del 2020 il nuovo comma 12-quater destinato a disciplinare, nel corso delle indagini preliminari, l’attività del pubblico ministero e del giudice. A questa disposizione, poi, il successivo d.l. 30 aprile 2020, n. 28, ha aggiunto due ulteriori norme. Si tratta dei nuovi commi 12-quater.1 e 12-quater.2, inseriti sempre nell’art. 83 del d.l. n. 18 del 2020, convertito dalla legge n. 27 del 2020. Queste disposizioni, che saranno di seguito illustrate, seppur destinate ad essere efficaci per un tempo limitato, costituiscono importanti passi in avanti verso l’informatizzazione del procedimento penale.

Leggi dopo