Giurisprudenza commentata

Il falso nell’annotazione al SICP si configura solo se ne viene definito il contenuto attestativo

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Il cancelliere della segreteria del Procuratore della Repubblica che abbia attestato di aver evaso le richieste di archiviazione di centinaia di procedimenti, annotando al SICP, contrariamente al vero, l’avvenuto inoltro delle stesse al Giudice delle indagini preliminari, risponde del reato di falso?

Leggi dopo