Giurisprudenza commentata

È valida la notificazione telematica che – pur non prevista dal giudice - sia conforme ai parametri di legge

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La notificazione telematica di ricorso e decreto di convocazione dell’imprenditore, eseguita con l’osservanza del disposto di cui all’art. 15, comma 3, del r.d. n. 267/1942, è valida anche quando il giudice delegato all’istruttoria prefallimentare abbia prescritto una forma diversa per l’assolvimento dell’incombenza.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >