Istruzioni per l’uso

Istruzioni per il deposito telematico di atti e ricorsi (PAT)

Sommario

Premessa | Deposito tramite PEC | Deposito via Upload |

Premessa

Questa nota descrive le modalità di invio dei depositi telematici, nelle due modalità previste dalle Regole tecniche:
  • Deposito via PEC
  • Deposito via Upload

Il deposito tramite PEC è la modalità principale prevista per il deposito telematico.

La procedura di upload può essere utilizzata nei casi previsti all’art. 6, comma 8 delle specifiche tecniche del Regolamento:
“8. Nel caso in cui non sia possibile, per comprovate ragioni tecniche, il deposito con PEC, come attestato dal messaggio di cui all'art. 7, comma 7, o nel caso in cui la dimensione del documento da depositare superi i 30 MB, è consentito il caricamento diretto attraverso il Sito Istituzionale (upload), …”

Deposito tramite PEC

Il deposito via PEC avviene inviando un messaggio alla casella PEC prevista per ciascuna Sede, allegando il modulo di deposito.
La tabella seguente riporta le caselle da utilizzare per l’invio alla Sede interessata:
  
 
Si precisa che:

• Le caselle indicate sono abilitate esclusivamente al deposito telematico. Altri messaggi saranno scartati.

• Le caselle indicate accettano solo messaggi PEC.

• Il modulo di deposito va allegato al messaggio PEC. Non è consentito allegare più moduli di deposito nello stesso messaggio.

• La dimensione del modulo di deposito (compilato e firmato digitalmente) non può essere superiore al limite indicato dalle regole tecniche e fissato a 30 MB. La dimensione del singolo file allegato al modulo di deposito non può essere superiore a 10 MB.

• Il nome del modulo pdf che si allega può essere scelto a piacere; non bisogna mantenere necessariamente il nome così come scaricato dal Sito istituzionale.

• Non è necessario inserire l’oggetto nel messaggio PEC; si consiglia comunque di inserire nell’oggetto stesso un riferimento che aiuti a riconoscere il messaggio.

• La ricevuta standard PEC di ACCETTAZIONE attesta che il messaggio è stato inviato; quella di CONSEGNA attesta che il messaggio è stato recapitato alla casella di destinazione.

• Il deposito si intende perfezionato quando si riceve un terzo messaggio, denominato REGISTRAZIONE DEPOSITO.

• Al momento della ricezione del messaggio di REGISTRAZIONE DEPOSITO, la data e l’ora del deposito sono riprese dal messaggio di ACCETTAZIONE. Di conseguenza, i termini processuali decorreranno dalla data e ora del messaggio PEC di ACCETTAZIONE.

• Il messaggio di REGISTRAZIONE DEPOSITO riporta, nell’oggetto, lo stesso oggetto che era stato eventualmente inserito nell’invio; in questo modo è più semplice tenere traccia dei depositi.

• Se invece si riceve un messaggio di MANCATO DEPOSITO, l’elaborazione non è andata a buon fine. Nel messaggio di MANCATO DEPOSITO è riportato l’errore che ha impedito la registrazione. In coda a questo documento sono riportate le tipologie di errore previste.

Di seguito si riporta un esempio di invio, prodotto usando un’applicazione di gestione PEC via web.

Preparazione del messaggio PEC:
 
 
Dopo l’invio attendere l’arrivo dei due messaggi standard della PEC, ACCETTAZIONE e CONFERMA:
 
 
Dopo le ricevute standard di Accettazione e Consegna viene ricevuto un messaggio di Registrazione Deposito, con gli estremi della protocollazione del deposito:
 
 
Data e ora del deposito corrispondono a quelle del massaggio di Accettazione dell’invio PEC del deposito.
 
 

Deposito via Upload

Preparare il modulo di deposito e firmarlo digitalmente esattamente come viene fatto per l’invio con PEC.
Connettersi al Sito istituzionale, al link: https://www.giustizia-amministrativa.it
Andare sulla pagina di Login del Portale dell’avvocato, e inserire le proprie credenziali; viene visualizzato il menu principale del Portale dell’Avvocato:
 
 
Questa pagina, nel riquadro Ricorsi patrocinati, prevede il link Deposito telematico. Cliccare su questo link per andare alla pagina di upload:
 
 
Sono previste due scelte:
  •  La dimensione del file è troppo grande per invio a mezzo PEC
  •  Errore su invio PEC
La prima va usata solo se il modulo di deposito da inviare supera le dimensioni di 30 MB. Si evidenzia che la dimensione massima del modulo in upload è di 50 MB ed in particolare la dimensione massima del singolo file allegato è 30 MB. Saranno attivi dei controlli che scarteranno i moduli se le dimensioni indicate non saranno rispettate.
La seconda va usata se l’invio per PEC risulta impossibile per ragioni tecniche. In questo caso nello spazio Identificativo PEC va riportato il codice identificativo del messaggio d’errore ricevuto.
 
Dopo questa scelta, premere Sfoglia e selezionare il modulo di deposito da spedire. Appena caricato cliccare su Deposita. Durante il caricamento sulla pagina sarà presente un messaggio di attesa:
 
 
Il tempo di caricamento può variare a seconda della dimensione del deposito, dalla velocità della propria connessione internet e dal traffico sul Sito istituzionale al momento dell’upload. Al termine del caricamento appare un messaggio di avvenuta presa in carico:
 
 
Cliccando su Stampa ricevuta si visualizza la ricevuta in formato PDF, che può essere salvata o stampata:
 
 
Analogamente all’invio per PEC, il deposito si intenderà perfezionato solo al momento della ricezione del messaggio PEC Registrazione deposito, che verrà inviato alla PEC associata all’utenza usata per l’accesso al Portale dell’Avvocato.
Il deposito si intenderà perfezionato alla data e ora della ricevuta di presa in carico. Nell’oggetto del messaggio PEC di Registrazione Deposito è riportato il numero identificativo di Upload, per aiutare il mittente a tenere traccia dei depositi.
Segue un esempio di messaggio di Registrazione Deposito:
 
 
 
Leggi dopo

Le Bussole correlate >