News

Contenzioso tributario: i dati sul Processo Tributario Telematico

22 Settembre 2020 | Deposito atti e documenti non informatici (PTT)

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato il Rapporto sul contenzioso tributario relativo al trimestre aprile-giugno 2020.
Per quanto riguarda il Processo Tributario Telematico, nel trimestre in esame, il 98,69% della documentazione completa afferente alle controversie depositate nei due gradi di giudizio, è stata trasmessa attraverso il canale telematico e solo 1,31% depositata in formato cartaceo.

Nel dettaglio, presso le CTP, il PTT è stato utilizzato per il deposito del 98,45% degli atti, mentre presso le CTR la percentuale si attesta al 99,38%.

 

Riguardo le controversie con valore fino a 3.000 euro, ove l’utilizzo dei servizi digitali è ancora facoltativo, si osserva che:
-nel primo grado di giudizio, il 10,83% dei ricorsi, pari a 1.343 unità, è stato presentato in Commissione in formato cartaceo;
-nel secondo grado di giudizio, il formato cartaceo è stato utilizzato per depositare il 2,38% degli appelli, pari a 69 unità.

 

Analizzando la tipologia della documentazione processuale relativa alle liti pendenti al 30 giugno 2020, si riscontra che: il 53,99% degli atti introduttivi dei ricorsi e appelli pendenti sono nativi digitali o trasformati in formato digitale, tramite scansione

 

Tra i soggetti abilitati all’assistenza tecnica che nel secondo trimestre 2020 hanno deposito tramite il PTT presso le Commissioni presenti sul territorio nazionale, la categoria professionale maggiormente rappresentata è quella degli avvocati (8.485 unità), seguita dai dottori commercialisti (3.140 unità).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >