News

L’atto privo di firma digitale è irregolare e deve essere sanato dal ricorrente

04 Marzo 2019 |

T.A.R. Lazio,

Firme
 

Nel PAT l’assenza di firma digitale non determina l’inesistenza, l’abnormità o la nullità degli atti, ma la loro irregolarità, in presenza della quale il Giudice deve fissare un termine entro cui il ricorrente deve procedere alla regolarizzazione.

Leggi dopo