News

La Cassazione sull'attestazione di conformità alle ricevute PEC pervenute in via telematica dalla cancelleria

 

In caso di ricorso per cassazione in forza dell’art. 25-bis d.lgs. n. 25/2008, il ricorrente è tenuto ad allegare l’avvenuta comunicazione del decreto del giudice di merito (trattandosi di adempimento di cancelleria normativamente previsto che di regola deve ritenersi effettuato) producendo, a pena di improcedibilità, copia autentica del decreto stesso con la relazione di comunicazione, in attestazione di conformità alle ricevute PEC pervenute in via telematica dalla cancelleria.

Leggi dopo