News

Nel procedimento per convalida del DASPO è possibile l'invio di una memoria a mezzo PEC

 

La Cassazione ha ribadito che è possibile la presentazione di richieste e memorie al giudice competente per la convalida del DASPO anche tramite PEC per la particolare natura del procedimento, la ristrettezza dei tempi entro cui esso deve concludersi e l’assenza di indicazioni normative specifiche circa le modalità di deposito degli atti (in una fattispecie in cui il Gip, sempre a mezzo PEC, aveva comunicato al difensore che la memoria ricevuta in via telematica era stata “cestinata”).

Leggi dopo