News

Procedibile il ricorso contro la sentenza la cui asseverazione autografa della relata di notifica sia stata depositata entro l’udienza

Con ordinanza n. 28302/20, la Corte di Cassazione ha preliminarmente affrontato il caso della mancata asseverazione autografa della relata di notifica telematica della sentenza impugnata, riaffermando quanto sancito dalle Sezioni Unite con sentenza n. 8312/19.
In particolare, è stato chiarito che tale mancanza determina l’improcedibilità del ricorso qualora vi sia disconoscimento da parte del controricorrente, ovvero vi sia anche solo una parte intimata, salvo che il ricorrente provveda a depositare l’asseverazione entro l’udienza di discussione o l’adunanza in camera di consiglio.

 

Nella fattispecie in esame, la Corte ha rilevato la presenza dell’asseverazione autografa dell’attestazione di conformità della sentenza impugnata e che il ricorso risulta notificato per via telematica, con relata asseverata in modo autografo, entro i 60 giorni dalla relativa pubblicazione. Pertanto, la Cassazione ha ritenuto superata la c.d. prova di resistenza e ha affermato la procedibilità del ricorso.

 

(Fonte: www.dirittoegiustizia.it)

Leggi dopo