News

PST: pubblicate le specifiche tecniche relative al Portale delle vendite pubbliche e alle vendite telematiche

Il Portale dei servizi telematici comunica che, in vista dell’attivazione del Portale delle vendite pubbliche e al fine di consentire ai soggetti coinvolti l’adozione delle necessarie misure organizzative e l’adeguamento delle infrastrutture telematiche, sono stati pubblicati (esclusivamente sul PST-  http://pst.giustizia.it) dal Responsabile per i sistemi informativi automatizzati del Ministero della Giustizia i seguenti provvedimenti:

 

Si ricorda, inoltre, che:

  • le norme relative agli obblighi di pubblicazione sul portale delle vendite pubbliche e quelle ad esse connesse si applicano non prima che siano trascorsi trenta giorni dalla pubblicazione in GU delle specifiche tecniche ex art. 161-quater, disp. att., c.p.c., come previsto dall’art. 23, comma 2, d.l. 27 giugno 2015, n. 59;
  • in base a quanto previsto dall’art. 4, comma 3-bis, d.l. 3 maggio 2016, n. 59, con decreto del Ministero della Giustizia viene accertata la piena funzionalità del Portale delle vendite pubbliche, previsto dall’art. 161-quater, disp. att. c.p.c. e operativo a decorrere dalla pubblicazione del decreto in G.U.;
  • la richiesta di visita degli immobili ex art. 560, comma 5, IV periodo, c.p.c. deve essere formulata esclusivamente mediante il portale delle vendite pubbliche a decorrere dal novantesimo giorno successivo alla pubblicazione in G.U. del decreto di cui al comma 3-bis;
  • la disposizione di cui all’art. 569, comma 4, c.p.c. relativa alle vendite telematiche si applica alle vendite forzate di beni immobili disposte dal giudice dell’esecuzione o dal professionista delegato dopo il novantesimo giorno successivo alla pubblicazione in G.U. del decreto di cui al comma 3-bis.

La pubblicazione di tali provvedimenti è prevista non oltre il 30 settembre 2017.

 

Si segnala, infine, che nella medesima area del portale dei servizi telematici è stato anche pubblicato:

 

Il model office sarà disponibile entro il 20 luglio 2017.

 

 

Leggi dopo