News

Sicurezza negli studi professionali: ecco le misure anti Covid-19 anche per gli avvocati

11 Maggio 2020 | Giuffrè Francis Lefebvre

Sottoscritto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero del Lavoro, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero della Salute e dalle parti sociali più rappresentative, il «Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro» rappresenta un passaggio fondamentale per la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

Linee guida per la sicurezza dello studio professionale. In particolare, al fine di favorire l’applicazione del protocollo all’interno degli studi professionali riferiti alle aree economica, tecnica e giuridica, Confprofessioni ha fornito delle linee guida contenenti le principali azioni che i professionisti sono tenuti a porre in essere per garantire la salute e la sicurezza di lavoratori e clienti.
Tali azioni seguono l’ordine dei principi individuati dal protocollo e sono raggruppate in dodici punti fondamentali che riguardano l’informazione, le modalità di ingresso in studio, le modalità di accesso di clienti, fornitori e visitatori esterni, pulizia e sanificazione, precauzioni igieniche personali, dispositivi di protezione individuali, gestione degli spazi comuni, organizzazione del lavoro, gestione entrata e uscita dei dipendenti, spostamenti interni (riunioni, eventi interni e formazione), gestione di una persona sintomatica in studio e sorveglianza sanitaria con medico compente o RLS.

 

Misure anti Covid-19 per gli studi professionali. Inoltre, Cassa Forense ha pubblicato specifiche indicazioni tratte dal protocollo atte, oltre che a prevenire un eventuale contagio di Coronavirus, anche a prevenire propagazione dell’eventuale infezione. Di seguito le misure anti Covid-19 per gli studi professionali:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: www.dirittoegiustizia.it

Leggi dopo