Quesiti Operativi

Busta telematica di dimensioni superiori ai 30 mb

Come faccio se la dimensione della busta telematica eccede i 30 megabyte?

 

In primo luogo è opportuno assicurarsi di aver scansionato i documenti ad una risoluzione non troppo alta. Tutti i più comuni scanner consentono di impostare la risoluzione che, in genere, è preimpostata per una qualità alta e a colori. Si consiglia, ove non sia necessaria una scansione in qualità alta, di impostare il proprio scanner su una risoluzione di 200x200 DPI in bianco e nero.

Tuttavia, in caso di superamento delle dimensioni massime potrà essere effettuato un secondo invio (specificando il numero di RG del procedimento) entro i termini di scadenza (in caso di atto in corso di causa) o dopo aver ottenuto il numero di ruolo (nel caso di atto introduttivo). In ogni caso tutti i documenti dovranno essere preventivamente indicati nell’indice documenti allegato al primo deposito. Per il secondo invio si potrà utilizzare come tipo di atto “memoria generica” o, se la richiesta di produzione documentale provenga dal giudice, ad esempio nel caso in cui il Giudice dovesse emettere un provvedimento di sospensione del giudizio, “produzione documenti richiesti dal giudice” (le denominazioni possono variare a seconda del tipo di redattore utilizzato). Come atto principale potrà essere inserita una semplice nota di deposito specificando che a seguito dell’atto già depositato telematicamente si invia l’ulteriore documentazione già inserita nell’indice e allegando l’elenco dei documenti inseriti nella busta integrativa.

 

Leggi dopo