Quesiti Operativi

Sul deposito di atti con firma plurima CAdES

Nel PCT è ammissibile il deposito di atti con firma plurima CAdES? In caso affermativo, gli atti stessi possono essere principali o devono essere necessariamente allegati con nota di deposito in pdf nativo che costituisce l'atto principale?

 

Il deposito di atti con una duplice firma CAdES genererà un errore nei controlli automatici che, pur non essendo bloccante, potrebbe comunque mettere in difficoltà il cancelliere preposto all’accettazione. Ad ogni buon conto si rammenta che sarebbe sufficiente un mandato disgiunto per ovviare il problema e consentire la firma di un solo avvocato.

Laddove fosse necessario far firmare l’atto principale a due difensori o più sarà necessario che i difensori diversi dal depositante appongano le proprie firme in formato PAdES-BES.
Sarà poi cura del depositante inserire come atto principale l’atto già sottoscritto in PAdES-BES dagli ulteriori difensori per poi firmalo all’interno del redattore con firma CAdES. È sconsigliabile inoltre inserire più di un difensore nell’anagrafica del fascicolo perché così facendo il deposito presenterebbe un errore non bloccante segnalando l’impossibilità di costituire più avvocati in un deposito. Sarà pertanto necessario segnalare la presenza di ulteriori difensori alla cancelleria che dovrà provvedere ad associarli manualmente.

Leggi dopo