Bussola

Esecuzione presso terzi (PCT)

24 Febbraio 2016 |

Sommario

Inquadramento | La notificazione del pignoramento presso terzi | La dichiarazione del terzo | L’iscrizione a ruolo del procedimento | Contenuto della nota di iscrizione a ruolo e relativi allegati | L’udienza di assegnazione |

 

Il pignoramento presso terzi è disciplinato dagli artt. 543 ss. c.p.c. oltre che dalle disposizioni applicabili in tema di espropriazione forzata in generale. La presente trattazione analizzerà l’istituto con particolare riferimento agli aspetti “telematici” del procedimento e quindi si occuperà delle modificazioni che hanno interessato la disciplina a seguito della “telematizzazione” del processo esecutivo (trattasi essenzialmente del disposto dell’art. 16-bis, comma 2, d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, conv. in l. 17 dicembre 2012, n. 221 e successive modifiche, nonché degli interventi operati sul codice di rito dagli artt. 18 lett. b) e 19, lett. e), d.l. 12 settembre 2014, n. 132, conv. in l. 10 novembre 2014, n. 162). Tali importanti novelle legislative hanno inciso profondamente sulla disciplina del pignoramento presso terzi coinvolgendone svariati profili: le regole sulla competenza territoriale, le modalità di iscrizione a ruolo della procedura – sia dal lato soggettivo, essendo mutato il soggetto che dà impulso al processo esecutivo, sia dal lato oggettivo, con il passaggio al supporto telematico – ed infine la stessa natura dell’atto di pignoramento, nel quale la citazione a comparire all’udienza interessa soltanto il debitore e non più i terzi. Come anche nelle altre fa...

Leggi dopo