Bussola

Procedure concorsuali (PCT)

26 Settembre 2019 |

Sommario

Inquadramento | L’istruttoria prefallimentare | Le redazione e il deposito degli atti | (segue): le novità del codice della crisi | PEC degli organi delle procedure, comunicazione al registro delle imprese e conservazione dei messaggi PEC | Le comunicazioni degli organi della procedura | (segue): le novità del codice della crisi | La verifica dello stato passivo | Il concordato preventivo | Riferimenti normativi |

 

Le procedure concorsuali sono state oggetto nell’ultimo decennio di incisivi interventi da parte del legislatore, oltre che dal punto di vista sostanziale, anche sotto il profilo del processo civile telematico nella prospettiva di aumentarne l’efficacia sfruttando le potenzialità delle nuove tecnologie. La più evidente delle innovazioni è stata quella dell’introduzione dell’uso della posta elettronica certificata (PEC) per le notificazioni e comunicazioni da e per i vari interlocutori delle procedure (ufficio giudiziario, organi della procedura, parti della procedura), ma fortemente innovativi sono stati anche l’introduzione di nuove modalità di redazione degli atti e l’uso di sistemi telematici per agevolare la partecipazione dei creditori risiedenti in luoghi lontani dall’ufficio giudiziario presso cui è incardinata la procedura. Il Codice della Crisi d'impresa e dell'insolvenza (D.lgs. 12 gennaio 2019, n. 14, pubblicato in Gazz. Uff. 14 febbraio 2019, n. 6) emanato in attuazione della Legge 19 ottobre 2017 n. 155 (Gazz. Uff. 30 ottobre 2017, n. 254) ha poi, da ultimo, ulteriormente accentuato il ricorso agli strumenti informatici per lo svolgimento e la gestione delle procedure concorsuali.

Leggi dopo