Bussola

S.I.Gi.T. – Registrazione e soggetti abilitati (PTT)

Sommario

Inquadramento | La funzionalità “Telecontenzioso” | Le funzionalità offerte dal PTT/SIGIT | La registrazione al PTT/S.I.Gi.T. | I soggetti abilitati e la difesa tecnica |

 

Il Sistema Informativo della Giustizia Tributaria (S.I.Gi.T.) è il punto focale del processo di digitalizzazione della Giustizia Tributaria e si colloca nel progetto generale di amministrare i procedimenti giurisdizionali con strumenti telematici normati, al fine di assicurare attraverso essi un processo connotato da efficienza, economicità e celerità, tale da semplificare il rapporto Contribuente/Fisco. Il S.I.Gi.T. di fatto è un portale web, che consente l'interazione tra CCTT e le parti, assicurando: il deposito telematico degli atti; la ricezione di comunicazioni via PEC; la formazione e tenuta del fascicolo telematico; la consultazione del fascicolo da parte degli aventi diritto (parti costituite e tutti i membri del Collegio). I passaggi definitivi di attuazione hanno visto l'emanazione del d.m. n. 163/2013 (v. Regolamento) che ha disciplinato l'intero PTT, il d.d. 4 agosto 2015 (allegato tecnico) con cui sono state individuate le regole tecniche per i depositi telematici e la Circ. n. 2DF/2016 che ha fornito le linee guida operative. L'applicazione del PTT, seppur facoltativa, è stata di progressivamente attivata sull’intero territorio nazionale, con completamento raggiunto il 15 luglio 2017.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento