Focus

Focus

L'istanza di autorizzazione al presidente del tribunale per la ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare

16 Agosto 2017 | di Rosaria Giordano

Esecuzioni mobiliari (PCT)

L'art. 19, primo comma, lettere c) e d), d.l. 132/2014 è intervenuto sulle modalità di ricerca telematica dei beni da pignorare, abrogando il settimo comma dell'art. 492 c.p.c. che in precedenza le determinava, e stabilendo una nuova disciplina nell'art. 492-bis c.p.c..

Leggi dopo

Breve rassegna di questioni pratiche in materia di copie e notificazioni nel processo civile telematico

03 Agosto 2017 | di Emanuele Forner

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

L’Autore analizza alcune questioni pratiche inerenti le copie e notificazioni nel processo civile telematico: quali sono i casi in cui deve essere notificata via PEC anche la procura alle liti? Quando deve essere attesta la conformità delle copie? Come va apposta l’attestazione di conformità delle copie? Come si attesta la conformità della procura alle liti?

Leggi dopo

L’ambito di applicazione del PTT: alternatività tra modalità cartacee e telematiche nei due gradi di giudizio e nelle fasi processuali

07 Luglio 2017 | di Aurelio Parente

Costituzione in giudizio telematica e sua non obbligatorietà (PTT)

Il processo telematico nasce dalla volontà di combinare le nuove tecnologie con l’organizzazione degli uffici giudiziari e le norme del processo. Attualmente l’opzione telematica non è obbligatoria né per il ricorrente né per il resistente, con l’unico vincolo per chi scelga lo strumento informatico, di non modificare detta scelta sino alla conclusione della causa in appello, obbligo sancito dall’art. 2, comma 3, d.m. 23 dicembre 2013, n. 163 (di seguito “Regolamento”). La scelta iniziale analogica, tuttavia, non inibisce il successivo uso del canale digitale, nel rispetto delle regole a tale scopo dettate.

Leggi dopo

Efficacia delle scritture elettroniche

20 Giugno 2017 | di Aniello Merone

Firme

Diversi sono i problemi pratici legati alle firme elettroniche: la e-mail può essere considerata come un documento sottoscritto? Può il giudice concedere il decreto ingiuntivo rinvenendo nella e-mail la prova scritta? Ancora, qual è l’efficacia delle firme qualificate? Che valore probatorio hanno? Rispetto alla firma grafometrica, che abitualmente si usa presso gli sportelli bancari apponendo con apposito pennino la propria firma su una tavola elettronica, è possibile provare l’autenticità di questa firma?

Leggi dopo

Attestazioni temporali delle comunicazioni e dei depositi telematici nel PTT

12 Maggio 2017 | di Fabio Montalcini

Nota di iscrizione a ruolo (NIR) (PTT)

L'Autore analizza i peculiari elementi che caratterizzano le attestazioni temporali delle comunicazioni e dei depositi telematici nel Processo Tributario Telematico, con particolare riguardo agli effetti operativi e giuridici dei documenti con valenza probatoria sotto il profilo temporale, alla luce della Circ., 11 maggio 2016, n. 2/DF e del Reg. UE, 23 luglio 2014, n. 910 del Parlamento europeo e del Consiglio in materia di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno (di seguito “eIDAS”).

Leggi dopo

Il pignoramento delle quote di srl all'epoca del processo telematico

05 Maggio 2017 | di Giuseppe Vitrani

Esecuzioni mobiliari (PCT)

Il tema del pignoramento delle quote di società a responsabilità limitata presenta notevole interesse anche per quanto riguarda la materia del processo telematico, in particolar modo perché si tratta di un vero e proprio processo esecutivo che trova la sua regolamentazione nel codice civile (all'art. 2471 c.c.) e non nel codice di procedura civile e perché sin dai primi provvedimenti in materia di processo civile telematico si è omesso di prenderne in considerazione i caratteri speciali che lo contraddistinguono. Si pone così il problema di verificare se tale procedura esecutiva possa essere esperita nelle forme del processo telematico e, in caso affermativo, come si possano adattare norme e schemi pensati per altre procedure alle previsioni di cui all'art. 2471 c.c..

Leggi dopo

La richiesta di copia di atti e documenti del fascicolo processuale

04 Maggio 2017 | di Antonella Mascolo

Fascicolo informatico (PAT)

A differenza del processo civile telematico, nel contesto del processo amministrativo telematico non è prevista, in capo al difensore, la possibilità di estrarre con modalità telematiche duplicati, copie analogiche o informatiche di atti e dei provvedimenti, attestando autonomamente la conformità delle copie estratte ai corrispondenti atti contenuti nel fascicolo informatico.

Leggi dopo

La compilazione dei moduli di deposito

27 Aprile 2017 | di Antonella Mascolo

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Secondo quanto disposto dall’art. 9 d.P.C.M. 16 febbraio 2016 n. 40, l’attività di deposito deve essere necessariamente effettuata compilando gli appositi moduli in PDF, resi disponibili sul Sito istituzionale, i quali costituiscono dei veri e propri “contenitori”, da compilare inserendo l’atto processuale ed i relativi allegati e, successivamente, da sigillare con l’apposizione della firma digitale del difensore in formato PAdES.

Leggi dopo

Contributo Unificato: nuove modalità di pagamento nel PTT tramite il nodo dei pagamenti - SPC (pagoPA)

29 Marzo 2017 | di Aurelio Parente

Contributo unificato tributario e spese di giustizia (PTT)

Con l'avvento del Processo Tributario Telematico la modalità di versamento del «contributo unificato tributario (CUT)» è stata aggiornata ai moderni metodi di pagamento e, da ultimo, con il d.d. 10 marzo 2017, è ora previsto anche la possibilità di utilizzare il Nodo dei Pagamenti “Pago PA”, un servizio che consente al ricorrente di fruire di modalità elettroniche di versamento secondo gli strumenti definiti dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) e accettati da tutti i soggetti aderenti (Prestatori di Servizi di Pagamento – PSP).

Leggi dopo

Le ultime dalla Suprema Corte sull'impiego della PEC per proporre impugnazioni ed opposizioni

20 Gennaio 2017 | di Andrea Antonio Salemme

Notifiche telematiche (PPT)

Torna alla ribalta il tema della proponibilità di impugnazioni ed opposizioni a mezzo di PEC. L’istanza di rimessione alle Sezioni unite avanzata da Sez. V, 27 ottobre 2016 - 6 dicembre 2016, n. 51961, F., sul presupposto delle garanzie della PEC, è respinta dal primo Presidente con provvedimento del 3 gennaio 2017, in quanto mancante di un'esplicita presa di posizione alternativa rispetto all'opinione corrente, secondo cui ...

Leggi dopo

Pagine