Focus

Focus su Documento analogico e informatico

L'efficacia probatoria dei messaggi WhatsApp nei processi familiari

06 Novembre 2020 | di Giovanni Iorio

Documento analogico e informatico

Nei processi familiari non sono pochi i casi in cui i messaggi scritti su WhatsApp risultino decisivi per la dimostrazione delle tesi sostenute da una delle parti in causa. L'articolo intende fare il punto sullo stato dell'arte della giurisprudenza in materia, precisando quali siano gli oneri probatori in capo a colui che intenda “disconoscere” un WhatsApp. Nella parte finale del contributo l'Autore evidenzia alcuni elementi di criticità nell'orientamento dominante dei giudici di legittimità e di merito.

Leggi dopo

Il documento informatico, il fax e la mail

07 Luglio 2020 | di Andrea Penta

Documento analogico e informatico

Ai sensi dell'art. 1, comma 1, lett. p), d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 la e-mail costituisce un "documento informatico", ovvero un "documento elettronico che contiene la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti". L'e-mail, pertanto, seppur priva di firma, rientra tra le riproduzioni informatiche, ovvero fra le rappresentazioni meccaniche indicate, con elencazione non tassativa, dall'art. 2712 c.c., e dunque forma piena prova dei fatti e delle cose rappresentate, se colui contro il quale viene prodotta non ne disconosca la conformità ai fatti o alle cose medesime. Il profilo della valenza probatoria delle mail e dei fax, al pari di quella del documento cd. informatico, è poco esplorato in giurisprudenza, nonostante non di rado, soprattutto nell'attuale era tecnologica, tali documenti possano avere una rilevanza di non secondaria importanza.

Leggi dopo

Il valore giuridico del documento informatico

15 Marzo 2019 | di Annalisa Signorelli

Documento analogico e informatico

Fino ai primi anni novanta, la dottrina e la giurisprudenza negavano l'esistenza del genus documento informatico, sull'erroneo presupposto che la scrittura coincidesse con il supporto (contenente) piuttosto che con i segni da cui è effettivamente composta (contenuto). La rapida digitalizzazione dei rapporti giuridici inter privatos e tra la Pubblica amministrazione e i privati cittadini ha generato la necessità di definizione puntuale del concetto di documento informatico e del relativo valore giuridico.

Leggi dopo

Il documento informatico e la firma digitale nel processo telematico

22 Febbraio 2016 | di Carlo Piana

Documento analogico e informatico

Il processo telematico trasferisce nel modo immateriale le modalità “tradizionali” (cartacee) della registrazione, conservazione e trasmissione di atti, verbali e registri. I registri diventano registrazioni in database, le comunicazioni e notificazioni diventano messaggi di posta elettronica certificata, i documenti (atti, verbali) diventano documenti informatici. La trasposizione non è semplice, le norme non sempre sono omogenee, le nozioni extra-legali necessarie per interpretarle non sono altrettanto diffuse, la coerenza di applicazione è a volte inesistente e le norme si affastellano l'una sull'altra, rendendo il quadro ancora più confuso. Conoscere come nasce il concetto di documento informatico (e cos'è il documento tout court) è quindi essenziale per chi deve affrontare il processo telematico e gli incidenti che inevitabilmente si producono, con un minimo di apparato teorico da cui partire per l'approfondimento del caso.

Leggi dopo