Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Con la seconda PEC il deposito è (quasi) sempre salvo

18 Agosto 2017 | di Tommaso Pratovecchi

Trib. Ravenna

Atto introduttivo e comparsa di costituzione e risposta (PCT)

Il Tribunale di Ravenna affronta la questione relativa alla tempestività o meno della costituzione telematica in giudizio rifiutata dal sistema a causa di un errore bloccante (FATAL), ancorché in presenza di una ricevuta di avvenuta consegna generata e pervenuta nei termini.

Leggi dopo

Inesistente la notifica a mezzo PEC se mancante degli atti da notificare o se gli stessi sono privi di firma digitale

09 Agosto 2017 | di Nicola Gargano

Cass. civ.
Trib. S. Maria Capua Vetere

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Entrambi i provvedimenti in commento dichiarano l'inesistenza di due notifiche a mezzo PEC ai sensi dell'articolo 11, l. n. 53/1994 che, com'è noto, prescrive la nullità rilevabile d'ufficio...

Leggi dopo

L’utilizzabilità della firma digitale nel processo di Cassazione

25 Luglio 2017 | di Giuseppe Vitrani

Cass.

Firme

Il ricorso e il controricorso per Cassazione, se notificati a mezzo PEC, possono essere sottoscritti con firma digitale o debbono recare esclusivamente la firma autografa del difensore per essere poi notificati in copia per immagine (ovvero quali scansioni dell’originale)?

Leggi dopo

Ancora in tema di riassunzione del processo. Il Tribunale di Potenza preferisce il telematico

14 Luglio 2017 | di Stefano Bogini

Trib. Potenza

Deposito telematico (PCT)

Il ricorso in riassunzione dà vita ad un nuovo procedimento? Le parte del giudizio sono considerate già costituite e soggette all'obbligo di deposito telematico?

Leggi dopo

La Cassazione interviene ancora sull’uso della PEC nel processo penale nei casi non espressamente disciplinati

03 Luglio 2017 | di Francesco Paolo Micozzi

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

È ammissibile, per le parti private del processo penale, utilizzare lo strumento della PEC fuori dai casi espressamente disciplinati?

Leggi dopo

Gli effetti della marcatura temporale nel processo civile

27 Giugno 2017 | di Giuseppe Vitrani

Cass.

Procedure concorsuali (PCT)

Un documento munito di marca temporale apposta da un certificatore accreditato ai sensi dell'art. 29 CAD gode di una presunzione di correttezza della procedura informatica seguita e può pertanto definirsi munito di data certa in difetto di prova contraria offerta dalla controparte?

Leggi dopo

Il deposito telematico “frazionato” non giustifica il deposito tardivo dei documenti

09 Giugno 2017 | di Adriana Augenti

Trib. Padova

Busta oltre i 30 mega (PCT)

Il Tribunale di Padova stabilisce che deve essere rigettata l'opposizione allo stato passivo se la busta telematica supera i 30 mega e le buste integrative sono depositate oltre la scadenza del termine per opporsi.

Leggi dopo

Cancellazione per via cautelare della nomina di amministratore effettuata con smart card

05 Giugno 2017 | di Giuseppe Vitrani

Trib. Milano

Firme

La questione giuridica affrontata dal Tribunale di Roma è nuova nella sua prospettazione proprio perché, a quanto consta, per la prima volta viene affrontato nell'ambito di un procedimento cautelare il tema dell'utilizzo abusivo di un dispositivo di firma digitale.

Leggi dopo

Il principio di raggiungimento dello scopo nella notifica cartacea

30 Maggio 2017 | di Elia Barbujani

TAR Lazio

Ricorso (PAT)

L'avvocato può sottoscrivere con propria firma autografa il ricorso o dovrebbe, al contrario, attestare la conformità dell'atto cartaceo rispetto all'originale informatico sottoscritto con firma digitale?

Leggi dopo

Inefficace il pignoramento se manca l'attestazione di conformità sulle copie depositate con l'iscrizione a ruolo

19 Maggio 2017 | di Alessandro Barale

App. Milano

Esecuzioni immobiliari (PCT)

La sentenza in commento si pronuncia sul tema delle conseguenze processuali all'omessa attestazione di conformità sugli allegati alla nota d'iscrizione a ruolo del pignoramento.

Leggi dopo

Pagine