Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Ricorso in Cassazione improcedibile in assenza di copia conforme del messaggio PEC e dei relativi allegati

23 Gennaio 2018 | di Nicola Gargano

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Ancora una volta la Suprema Corte affronta la delicata problematica della improcedibilità del ricorso per Cassazione, in assenza di copia autentica della notificazione della sentenza avvenuta a mezzo PEC al difensore del ricorrente.

Leggi dopo

Il documento inviato via PEC al curatore appartiene al fascicolo informatico se indicato nel ricorso in opposizione

22 Gennaio 2018 | di Tommaso Pratovecchi

Cass. civ.

Fascicolo cartaceo e digitale (PCT)

La questione affrontata dalla Cassazione con l'ordinanza in commento riguarda l'interpretazione dell'art. 99 l. fall. nella parte in cui prevede che il ricorso in opposizione allo stato passivo debba contenere, a pena di decadenza, «l'indicazione specifica dei mezzi di prova di cui il ricorrente intende avvalersi e dei documenti prodotti»

Leggi dopo

PAT: è ammissibile la notifica cartacea dopo il 1 gennaio 2018?

19 Gennaio 2018 | di Elia Barbujani

Cons. Stato

Notificazione telematica (PAT)

Deve ritenersi meramente irregolare, e non inesistente o nullo, il ricorso redatto in formato cartaceo sottoscritto con firma autografa dal difensore e parimenti notificato alla controparte: pur non essendo conforme alle regole di redazione di cui all'art. 136, comma 2-bis, c.p.a. e art. 9, comma 1, d.P.C.M. n. 40/2016 non incorre in espressa comminatoria legale di nullità, avendo raggiunto il suo scopo tipico.

Leggi dopo

Documento allegato alla PEC garantito dal Sistema Notificazioni Telematiche. E le altre PEC di sistema?

17 Gennaio 2018 | di Valeria Bove

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

Nel caso in cui il destinatario della notificazione a mezzo PEC proveniente da un ufficio giudiziario deduca che il documento ad essa allegato abbia contenuto diverso da quello che si assume essergli stato trasmesso ovvero che gli sia stato recapitato un atto completamente diverso ovvero un file corrotto o comunque non leggibile, quale valore legale hanno gli allegati al messaggio di posta elettronica certificata?

Leggi dopo

Casella PEC del destinatario “piena”: conseguenze derivanti dall'impossibilità di ricevere la notificazione

12 Gennaio 2018 | di Massimo Scarabello

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

La sentenza in esame riguarda le conseguenze della mancata ricezione della notificazione a mezzo PEC nel processo penale, per i soggetti per cui essa è prevista, in particolare nel caso in cui tale mancata ricezione sia imputabile al soggetto ricevente e non, dunque, al mittente ovvero ad un caso fortuito dovuto al malfunzionamento inevitabile del sistema.

Leggi dopo

L’uso di link e l’inserimento di sommari e segnalibri premiano l’avvocato telematico

09 Gennaio 2018 | di Giuseppe Vitrani

Trib. Torino

Atto in corso causa o endoprocessuale (PCT)

Le tecniche di redazione dell'atto telematico assumono un rilievo essenziale perché le modalità con cui è redatto possono complicare ovvero agevolare la sua fruizione. Sussiste, quindi, per il Giudice la possibilità di valorizzare gli accorgimenti tecnici e redazionali che amplificano la capacità comunicativa dell'atto telematico quali i sommari ipertestuali e i “link” o collegamenti ipertestuali ai documenti.

Leggi dopo

Attestazione di conformità e improcedibilità del ricorso per cassazione. Un’altra “trappola da eccessivo carico”

27 Dicembre 2017 | di Erminio Colazingari

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La Suprema Corte, con le sentenze in esame, ha dichiarato l’improcedibilità del ricorso per mancata attestazione di conformità della notifica della sentenza. Cerchiamo di capire in quali termini è stata affrontata la questione.

Leggi dopo

Notifica via PEC a indirizzi errati: quali conseguenze?

11 Dicembre 2017 | di Giuseppe Vitrani

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

In presenza di indirizzi PEC che da Registro Imprese risultano assegnati a più società, è lecito sanzionare con la nullità la notificazione effettuata per via telematica o sussistono oneri particolari a carico delle imprese assegnatarie di indirizzi che risultino essere in realtà duplicati o errati?

Leggi dopo

La notifica all'imputato mediante PEC al suo difensore non sostituisce anche quella spettante “in proprio” al difensore stesso

06 Dicembre 2017 | di Luigi Giordano

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

Nel caso di mancanza di elezione o dichiarazione di domicilio da parte dell'imputato, la notificazione dell'atto può avvenire presso il difensore anche a mezzo PEC. In tale evenienza, il difensore conserva il diritto a ricevere un'autonoma notificazione dell'atto o, quanto meno, un'attestazione da cui risulti che la consegna del medesimo è avvenuta anche per consentire l'espletamento del mandato difensivo?

Leggi dopo

Quando la comunicazione telematica di Cancelleria del provvedimento fa decorrere il termine breve di impugnazione

04 Dicembre 2017 | di Andrea Ricuperati

Cass. civ.

Comunicazioni di cancelleria telematiche (PCT)

Nell'ambito dei procedimenti contenziosi regolati dal rito ex l. n. 92/2012, la comunicazione telematica di cancelleria di una sentenza, quando essa contenga il testo integrale del provvedimento privo di firma digitale del cancelliere, è idonea a far decorrere il termine “breve” per la proposizione del ricorso per cassazione?

Leggi dopo

Pagine