Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

Termine di impugnazione dei provvedimenti telematici: certificazione di conformità del difensore vs attestazione di deposito del cancelliere

27 Gennaio 2020 | di Yari Fera

Cass. civ.,

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

Deve essere dichiarato improcedibile il ricorso per cassazione quando non è depositata una copia autentica del provvedimento impugnato ai sensi dell’art. 369 c.p.c., non essendo sufficiente il deposito di una copia analogica di tale provvedimento, certificata dall’avvocato come conforme all’atto presente nel fascicolo informatico da cui è stata estratta ma priva dell’attestazione di cancelleria relativa alla data di deposito del provvedimento.

Leggi dopo

È inammissibile il ricorso in Cassazione notificato telematicamente e depositato in copia analogica informe

15 Maggio 2019 | di Rocco D'Aprile

Cass. civ.,

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

Nel giudizio di Cassazione la prova dell’avvenuta notifica telematica del ricorso può dirsi raggiunta con il deposito delle copie analogiche del messaggio PEC, dei suoi allegati, delle ricevute di accettazione e di avvenuta consegna munite di attestazione di conformità ai documenti informatici da cui sono tratte.

Leggi dopo

Il neo-formalismo informatico ritorna?

09 Gennaio 2019 | di Francesco Pedroni

Cass. civ.,

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

La Cassazione fa un'analisi di quello che è lo stato dell’arte in relazione ad alcune delle più frequenti cause di inammissibilità nei procedimenti innanzi al Collegio, chiedendo alle Sezioni Unite di esercitare la funzione nomofilattica.

Leggi dopo

La (tendenziale) procedibilità del ricorso per cassazione privo di attestazione di conformità

30 Ottobre 2018 | di Yari Fera

Cass. civ. sez. un.,

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

Il deposito in Cancelleria, nel termine di venti giorni dall'ultima notifica, di copia analogica del ricorso per cassazione predisposto in originale telematico e notificato a mezzo PEC, senza attestazione di conformità del difensore o con attestazione priva di sottoscrizione autografa, non ne comporta l'improcedibilità sia nel caso in cui il controricorrente depositi copia analogica di detto ricorso autenticata dal proprio difensore, sia in quello in cui egli non ne abbia disconosciuto la conformità all'originale notificatogli.

Leggi dopo

L’attestazione di conformità da parte dell’avvocato in presenza di documento non informatico

05 Settembre 2016 | di Giuseppe Vitrani

App. Milano

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

La questione giuridica affrontata dalla Corte d’Appello di Milano concerne una problematica forse di non frequente utilizzo ma che spesso desta dubbi tra gli operatori del diritto e negli uffici giudiziari: in caso di sentenza redatta in forma analogica, il difensore può utilizzare copia autentica rilasciata dalla Cancelleria da costui scannerizzata e attestata conforme, ai fini della notifica a mezzo PEC?

Leggi dopo