Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Procedure concorsuali (PCT)

Domanda di ammissione al passivo via PEC e conoscenza della pendenza del giudizio interrotto

10 Settembre 2018 | di Morena Pirollo

Cass. civ.,

Procedure concorsuali (PCT)

La dichiarazione di fallimento di una delle parti determina l'automatica interruzione del processo, con termine trimestrale per la sua riassunzione decorrente dalla data della conoscenza legale dell'evento, che ne ha causato l'interruzione, estesa, per la Curatela fallimentare, anche alla conoscenza della pendenza del processo.

Leggi dopo

La notificazione a mezzo PEC del ricorso e del decreto nel procedimento per la dichiarazione di fallimento

18 Giugno 2018 | di Yari Fera

Cass. civ.,

Procedure concorsuali (PCT)

Non si configura un’ipotesi di totale assenza di notifica a mezzo PEC del ricorso e decreto ex art. 15 l.f. a fronte della regolarità della ricevuta di accettazione prodotta dal sistema, anche tenuto conto che la mancata consegna attiene al rapporto tra il destinatario e il suo gestore di posta elettronica.

Leggi dopo

Gli effetti della marcatura temporale nel processo civile

27 Giugno 2017 | di Giuseppe Vitrani

Cass.

Procedure concorsuali (PCT)

Un documento munito di marca temporale apposta da un certificatore accreditato ai sensi dell'art. 29 CAD gode di una presunzione di correttezza della procedura informatica seguita e può pertanto definirsi munito di data certa in difetto di prova contraria offerta dalla controparte?

Leggi dopo

La prova dell'esito della notifica telematica ex art. 15 legge fallimentare

03 Maggio 2017 | di Stefano Bogini

Cass.

Procedure concorsuali (PCT)

La questione affrontata dalla Cassazione riguarda le corrette modalità con cui dare la prova dell’attività notificatoria telematica della cancelleria...

Leggi dopo

Comunicazione telematica del ricorso in ambito fallimentare: la conoscenza dell’atto è equipollente a quella conseguibile con le modalità ordinarie

15 Luglio 2016 | di Tommaso Pratovecchi

C. cost.

Procedure concorsuali (PCT)

La questione giuridica affrontata dalla Corte Costituzionale è quella relativa alla conformità dell'art. 15, comma 3, l.fall. rispetto ai precetti di cui agli artt. 3 e 24 Cost.. Secondo il rimettente il meccanismo di notifica del ricorso e del decreto di fissazione della cd. udienza prefallimentare, come previsti dall'art. 15 l.fall., comportano una disparità di trattamento rispetto ai meccanismi ordinari di notifica di cui all'art. 145 c.p.c..

Leggi dopo