Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Notifica cartacea nel PAT: doppio originale o copia conforme?

09 Maggio 2017 | di Elia Barbujani

TAR Catanzaro

Ricorso (PAT)

Può l'avvocato sottoscrivere con propria firma autografa il ricorso o deve, al contrario, attestare la conformità dell'atto digitale sottoscritto digitalmente? Sotto il profilo processuale, si può sostenere che il ricorso sottoscritto con firma autografa sia nullo perché contrario alle disposizioni del processo telematico?

Leggi dopo

La prova dell'esito della notifica telematica ex art. 15 legge fallimentare

03 Maggio 2017 | di Stefano Bogini

Cass.

Procedure concorsuali (PCT)

La questione affrontata dalla Cassazione riguarda le corrette modalità con cui dare la prova dell’attività notificatoria telematica della cancelleria...

Leggi dopo

Improcedibilità del ricorso in cassazione in assenza di copia conforme della sentenza impugnata e della sua notifica via PEC

19 Aprile 2017 | di Nicola Gargano

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Nel caso di specie, la Corte rileva l'improcedibilità del ricorso per una duplice motivazione, ovvero il deposito di una semplice copia “uso studio” della sentenza e l'assenza di copia autentica della relata di notifica.

Leggi dopo

La forma del ricorso notificato con modalità tradizionali nel PAT

10 Aprile 2017 | di Serena Patrisso

Cons. Stato

Ricorso (PAT)

Il Consiglio di Stato, nella sentenza in commento, ha esaminato le quattro possibili soluzioni giuridiche alla questione circa la ricevibilità di un ricorso in appello redatto in formato analogico e notificato con modalità tradizionali.

Leggi dopo

Valida la relata di notifica a mezzo PEC priva di firma digitale

06 Aprile 2017 | di Fabrizio Testa

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La Cassazione sceglie di applicare il principio di raggiungimento dello scopo in assenza di lesione del diritto di difesa, richiamando e confermando un orientamento che va consolidandosi richiedendo però la verifica in concreto di tutti gli elementi del caso.

Leggi dopo

Il ritardato recapito della RdAC non è imputabile a chi deposita e legittima la rimessione in termini

27 Marzo 2017 | di Pietro Calorio

Trib. Rovigo

Deposito telematico (PCT)

La questione giuridica affrontata dal Tribunale di Rovigo riguarda la tempestività del deposito inviato in termini ma con generazione tardiva della ricevuta di avvenuta consegna (RdAC) da parte del sistema ministeriale.

Leggi dopo

Notifiche via PEC: è applicabile la scissione del momento di perfezionamento della notifica?

22 Marzo 2017 | di Luca Sileni

App. Firenze

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La questione si incentra sulla validità della notificazione effettuata dopo le ore 21.00 dell’ultimo giorno utile, con particolare riferimento alla scindibilità dei momenti di perfezionamento della notificazione per il notificante e per il notificato.

Leggi dopo

Regime giuridico delle copie di cortesia nel processo amministrativo telematico

21 Marzo 2017 | di Elia Barbujani

Cons. Stato

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

A differenza di quanto successo nel Processo Civile Telematico, nel quale è invalsa la prassi di depositare una copia cartacea di quanto depositato telematicamente, nel Processo Amministrativo Telematico si tratta di un vero e proprio obbligo giuridico.

Leggi dopo

Inesistente la notifica del ricorso sottoscritto con firma digitale in formato CAdES

14 Marzo 2017 | di Elia Barbujani

TAR Basilicata

Ricorso (PAT)

Il Giudice Amministrativo è stato chiamato a dichiarare l'inammissibilità del ricorso, dal momento che l'atto notificato a mezzo posta elettronica certificata è stato firmato con formato CadES, anziché PadES.

Leggi dopo

É valida la notifica a mezzo PEC effettuata dal difensore dell'imputato a quello della persona offesa?

13 Marzo 2017 | di Luigi Giordano

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

La questione posta al vaglio della Corte si concentra sulla possibilità, nel processo penale, per il difensore dell'imputato di notificare a mezzo PEC un atto al difensore della persona offesa.

Leggi dopo

Pagine