Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Confermata la possibilità di notificare l'appello via PEC nel caso di processo di primo grado “cartaceo”

12 Ottobre 2018 | di Jacopo Lorenzi

CTR Campania,

PEC, notifica del ricorso/appello e comunicazioni delle Segreterie (PTT)

L'indicazione dell'indirizzo di posta elettronica certificata nell'atto introduttivo del processo di primo grado costituisce, ope legis, elezione di domicilio telematico valevole per le comunicazioni e le notificazioni degli atti processuali, tra cui il ricorso in appello. Il giudizio di appello può essere introdotto in forma telematica (con notifica dell'atto via PEC) anche nel caso in cui il primo grado sia stato introdotto con modalità cartacee dal ricorrente.

Leggi dopo

È legittima la trasmissione a mezzo PEC della dichiarazione di adesione del difensore all’astensione di categoria

10 Ottobre 2018 | di Monica Alessia Senor

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

La comunicazione di un’istanza di rinvio per adesione del difensore all’astensione dalle udienze proclamata dai competenti organi rappresentativi di categoria, può legittimamente essere trasmessa alla cancelleria del giudice procedente a mezzo PEC.

Leggi dopo

L’avvocato mero domiciliatario “fisico” non riceve – né esegue – validamente le notificazioni telematiche di atti e provvedimenti

09 Ottobre 2018 | di Andrea Ricuperati

Cass. civ.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

È giuridicamente inesistente la notificazione effettuata via PEC all’avvocato presso il quale la parte (o il suo difensore) non abbia eletto il domicilio digitale.

Leggi dopo

È ammissibile l’attestazione di conformità della sentenza redatta dal difensore del precedente grado di giudizio

04 Ottobre 2018 | di Nicola Gargano

Cass. civ.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Pur essendo ammissibile l’attestazione di conformità della sentenza redatta dal difensore del grado precedente, deve dichiararsi improcedibile il ricorso non essendo stata depositata anche la copia conforme della PEC contenente la sentenza notificata e la relata di notifica.

Leggi dopo

Improcedibilità del ricorso per cassazione – doveri di collaborazione del precedente difensore

03 Ottobre 2018 | di Giuseppe Vitrani

Cass. civ.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Nel caso in cui la notificazione della sentenza di appello sia avvenuta con modalità telematica, è onere del difensore che abbia ricevuto detta notificazione attestare che il documento analogico sia conforme a quello digitale ricevuto a mezzo PEC.

Leggi dopo

Notificazione via PEC, perfezionamento

28 Settembre 2018 | di Luca Sileni

Cass. civ.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La violazione dell’art. 19-ter delle specifiche tecniche del 16 aprile 2014 costituisce una mera irregolarità, non riconducibile alle ipotesi di nullità previste dall’art. 11 della legge n. 53/1994. In ogni caso, qualora controparte abbia ribattuto alle deduzioni avversarie, l’eventuale nullità sarebbe comunque sanata dal raggiungimento dello scopo.

Leggi dopo

L’invio delle sentenze da parte della Cancelleria tra comunicazione e notificazione

26 Settembre 2018 | di Michele Nardelli

Cass. civ.,

Comunicazioni di cancelleria telematiche (PCT)

La notifica della sentenza eseguita dalla Cancelleria è idonea a determinare la decorrenza del termine breve per l’impugnazione ai sensi dell’art. 325, comma 2, c.p.c..

Leggi dopo

La notificazione dell'intimazione di sfratto a mezzo PEC

19 Settembre 2018 | di Giuseppe Nappo, Sarah Caputo

Trib. Roma,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

L'ordinanza in commento affronta una delle questioni non ancora risolte in tema di notificazioni a mezzo posta elettronica certificata: se quest'ultima possa essere quoad effectum equiparata a quella a mani proprie.

Leggi dopo

Istanza di rinvio dell’udienza a mezzo PEC: sì, ma solo se previsto nel decreto di citazione

17 Settembre 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

L’istanza di rinvio dell’udienza per legittimo impedimento del difensore può essere trasmessa a mezzo PEC nel caso in cui il decreto di citazione indichi espressamente questa modalità di comunicazione come quella esclusiva, precisando anche l’indirizzo mail dell’ufficio giudiziario a cui deve essere inoltrato il documento.

Leggi dopo

Giudizio disciplinare dinanzi al CNF: conseguenze dell’omessa elezione del domicilio “fisico” nel circondario dell’autorità giurisdizionale adita

12 Settembre 2018 | di Andrea Ricuperati

Cass. civ., sez. un.,

Domicilio digitale

La notificazione d’ufficio della sentenza del Consiglio nazionale forense che, in mancanza di elezione di domicilio della parte incolpata, sia stata eseguita presso la segreteria del CNF anziché all’indirizzo PEC dell’avvocato, è inidonea a far decorrere il cd. termine breve di impugnazione.

Leggi dopo

Pagine