Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Perfezionamento e limiti temporali delle notifiche in forma telematica

19 Marzo 2018 | di Francesco Pedroni , Yari Fera

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Con la pronuncia in commento la Corte di Cassazione ritorna nuovamente sul tema del momento in cui si perfeziona, per il notificante, la notifica telematica effettuata dopo le ore 21.00 del giorno di scadenza del termine per proporre impugnazione.

Leggi dopo

Atti delle indagini digitalizzati consultabili nel TIAP: nessuna violazione del diritto di difesa

12 Marzo 2018 | di Luigi Giordano

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

In tema di impugnazione di un provvedimento cautelare, la digitalizzazione degli atti del procedimento penale ed il loro inserimento nel sistema TIAP può determinare una violazione del diritto di difesa?

Leggi dopo

Inammissibile il controricorso cartaceo notificato via PEC senza attestazione di conformità

09 Marzo 2018 | di Nicola Gargano

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La Cassazione affronta ancora una volta la delicata questione delle attestazioni di conformità in tema di notifiche a mezzo PEC. Infatti, nella sentenza in commento, la notifica a mezzo PEC, oltre ad essere viziata dalla mancata attestazione di conformità del controricorso redatto in forma analogica e poi convertito in pdf immagine, veniva documentata mediante deposito delle mere copie delle ricevute di accettazione e consegna e relativi allegati.

Leggi dopo

Chiarimenti sul termine per il deposito telematico di atti in scadenza

27 Febbraio 2018 | di Veronica Varone

TRGA Trento

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Può considerarsi tempestivo il deposito della memoria o di altro atto di parte in scadenza effettuato nell’ultimo giorno utile ma dopo le 12.00 e, cioè, decorso l’orario massimo entro il quale, prima dell’entrata in vigore del PAT, il deposito poteva dirsi tempestivamente effettuato?

Leggi dopo

Ammissibile il deposito cartaceo dell’atto di costituzione in un procedimento di reclamo

21 Febbraio 2018 | di Pietro Calorio

Trib. Ferrara

Obbligatorietà del deposito telematico (PCT)

È ammissibile il deposito di un atto di costituzione in modalità cartacea invece che telematica nel procedimento di reclamo ex art. 669-terdecies c.p.c.?

Leggi dopo

Ammissibile la rimessione in termini in caso di notifica a un indirizzo PEC non presente nel ReGIndE

19 Febbraio 2018 | di Serena Patrisso

TAR Molise

Notificazione telematica (PAT)

Con l'ordinanza in commento, il TAR Molise si è pronunciato sulla questione della ammissibilità o meno di un ricorso notificato ad un'Amministrazione Pubblica presso un indirizzo PEC non presente nell'apposito registro tenuto presso il Ministero della Giustizia (ReGIndE).

Leggi dopo

Produzione del fascicolo telematico del monitorio nel procedimento di opposizione

15 Febbraio 2018 | di Luca Sileni

Trib. Bologna

Fascicolo cartaceo e digitale (PCT)

Secondo il Tribunale di Bologna, il fascicolo telematico della fase monitoria può essere visionato dal Giudice dell'opposizione indipendentemente dalla sua produzione da parte del convenuto opposto grazie alle nuove funzionalità di visualizzazione dei fascicoli introdotte nel software in dotazione a tutti i magistrati.

Leggi dopo

Ricorso improcedibile se manca l’attestazione di conformità delle copie della sentenza impugnata e della relativa notifica

14 Febbraio 2018 | di Fabrizio Testa

Cass. civ.

Attestazioni di conformità

È improcedibile il ricorso per cassazione nel caso in cui sia stata depositata copia cartacea della sentenza impugnata e/o della relativa notifica via PEC priva dell'attestazione di conformità ai documenti informatici da cui è tratta?

Leggi dopo

PEC indicata solo per le comunicazioni: valida la notifica in cancelleria

12 Febbraio 2018 | di Michele Nardelli

Cass. civ.

Giudizio dinanzi alla Corte Di Cassazione

La Corte di Cassazione, nella sentenza in commento, si occupa del rilievo da attribuire alla indicazione di posta elettronica certificata, quando nell'atto sia stabilito un collegamento univoco tra la predetta indicazione e la volontà di voler ricevere a tale indirizzo le comunicazioni di cancelleria.

Leggi dopo

PEC: mezzo idoneo a garantire certezza di ricezione ma più irregolare del fax

30 Gennaio 2018 | di Monica Alessia Senor

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

Può la PEC essere considerata un mezzo di comunicazione idoneo e regolare per l'invio in cancelleria di un'istanza di rinvio dell'udienza per legittimo impedimento del difensore? Risponde la Cassazione con la sentenza in commento.

Leggi dopo

Pagine