Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Il deposito all'epoca del PCT: semplice mezzo o reale scopo?

14 Ottobre 2016 | di Michele Nardelli

Trib. Trani

Deposito telematico (PCT)

L'ordinanza in commento si è occupata di due questioni in particolare: la qualificazione del reclamo, vale a dire se esso debba essere inteso come atto introduttivo di un giudizio autonomo ovvero come atto endoprocessuale e le conseguenze di un deposito cartaceo, piuttosto che telematico, quando effettuato da chi fosse già costituito.

Leggi dopo

Imprenditore cancellato dal registro delle imprese disattiva casella PEC prima del decorso di un anno: è ipotesi di irreperibilità a lui imputabile

06 Ottobre 2016 | di Tommaso Pratovecchi

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La Corte di Cassazione, riproponendo numerosi stralci della sentenza della Corte Costituzionale 16 giugno 2016, n.146, ha confermato l'onere in capo all'imprenditore di mantenere aggiornate le informazioni relative all'impresa.

Leggi dopo

Deposito telematico ed errore di registro di destinazione

03 Ottobre 2016 | di Michele Nardelli

Trib. Bologna

Deposito telematico (PCT)

Secondo il Tribunale di Bologna, il deposito telematico di un atto in un registro sbagliato (fallimenti invece che contenzioso) non è idoneo ad integrare una valida instaurazione del rapporto processuale.

Leggi dopo

Notifica a mezzo PEC di decreto penale di condanna al difensore d'ufficio domiciliatario e restituzione in termine

13 Settembre 2016 | di Monica Alessia Senor

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

La Corte di Cassazione, nella sentenza in commento, ripropone, sotto l'egida del nuovo testo dell'art. 175, comma 2, c.p.p., l'interpretazione garantista in materia di remissione in termini elaborata dai Giudici di legittimità dopo la riforma del 2005.

Leggi dopo

Contestazione della ricevuta di consegna della notifica di cancelleria a mezzo PEC

12 Settembre 2016 | di Fabrizio Testa

Cass. civ.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Poichè la RdAC di una notifica di Cancelleria via PEC costituisce prova dell'avvenuta consegna, può essere superata esclusivamente con querela di falso, oppure è suscettibile di prova contraria a carico della parte che intende contestarne il contenuto?

Leggi dopo

Il Consiglio di Stato ci ripensa: ammissibile la notifica a mezzo PEC nel processo amministrativo

07 Settembre 2016 | di Elia Barbujani

Cons. Stato

Notificazione telematica (PAT)

Il Consiglio di Stato ritiene ammissibile la notifica a mezzo PEC, aderendo a un proprio orientamento favorevole, precedente alla sentenza del Gennaio 2016. Merita particolare attenzione un inciso, nel quale il Collegio ha inteso rafforzare la tesi dell'ammissibilità della notifica a mezzo PEC richiamando il comma 3 dell'art. 156 c.p.c.,

Leggi dopo

L’attestazione di conformità da parte dell’avvocato in presenza di documento non informatico

05 Settembre 2016 | di Giuseppe Vitrani

App. Milano

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

La questione giuridica affrontata dalla Corte d’Appello di Milano concerne una problematica forse di non frequente utilizzo ma che spesso desta dubbi tra gli operatori del diritto e negli uffici giudiziari: in caso di sentenza redatta in forma analogica, il difensore può utilizzare copia autentica rilasciata dalla Cancelleria da costui scannerizzata e attestata conforme, ai fini della notifica a mezzo PEC?

Leggi dopo

Conseguenze della non corretta redazione dell'attestazione di conformità in caso di notificazione a mezzo PEC

29 Agosto 2016 | di Giuseppe Vitrani

Trib. Milano

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Il Tribunale di Milano affronta la questione giuridica relativa alle conseguenze del mancato rispetto, nell'attestazione di conformità, delle previsioni di cui al d.P.C.M. 13 novembre 2014 in caso di atto giudiziario notificato a mezzo PEC.

Leggi dopo

Notificazione via PEC: perfezionamento

25 Agosto 2016 | di Luca Sileni

Trib. Locri

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Il caso di specie risulta particolarmente interessante poiché approfondisce, da un lato la disciplina del deposito cartaceo in vigenza di obbligo di trasmissione telematica degli atti di causa, dall'altro il problema dei malfunzionamenti – tutt'altro che infrequenti – dei sistemi informatici utilizzati professionalmente dai Difensori delle parti.

Leggi dopo

Le conseguenze dell'erronea indicazione dell'oggetto della PEC in caso di notifica telematica

23 Agosto 2016 | di Giuseppe Vitrani

App. Cagliari

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La questione giuridica affrontata dalla Corte d'Appello di Cagliari tocca un aspetto particolarmente delicato per la materia delle notificazioni effettuate a mezzo PEC e legato al fatto che l'art. 3-bis, comma 4, l. n. 53/1994 vincola l'avvocato all'inserimento della dizione «notificazione ai sensi della l. n. 53/1994» all'interno del campo dedicato all'indicazione dell'oggetto del messaggio.

Leggi dopo

Pagine