News

News su Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

Il ricorso depositato telematicamente si intende accettato quando il sistema genera la RAC

23 Agosto 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

La Cassazione chiarisce che il deposito telematico dell’atto, in base al comma 7 dell’art. 16-bis, d.l. n. 179/2012 (conv. in l. n. 221/2012), si considera avvenuto nel momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna (RAC) da parte del gestore della PEC del Ministero della Giustizia.

Leggi dopo

Deposito telematico: la notifica si perfeziona al momento dell’emissione della ricevuta di avvenuta consegna

10 Luglio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

Il deposito degli atti tramite posta elettronica certificata è tempestivamente eseguito quando la ricevuta di avvenuta consegna (la seconda PEC) sia stata generata entro la fine del giorno di scadenza previsto per il deposito medesimo.

Leggi dopo

Deposito irregolare ma consentito dal sistema: niente sanzione di nullità se non è espressamente prevista

20 Giugno 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

Non è imputabile alla parte un deposito telematico irregolare ma consentito dal sistema informatico, ove manchi la sanzione espressa di nullità.

Leggi dopo

Avviso di rallentamento nei servizi telematici del PCT

30 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

Il PST ha pubblicato un avviso di rallentamento nei servizi telematici che potrebbe comportare un ritardo nel rilascio degli esiti dei controlli automatici del PCT.

Leggi dopo

Tribunale di Bologna: errore fatale incolpevole sanato dalla tardiva rinnovazione del deposito telematico

12 Gennaio 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Bologna

Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

Il Tribunale di Bologna si è pronunciato in merito alla tempestività del deposito telematico della comparsa di costituzione di una parte che, ricevute in termini le prime tre PEC, abbia tardivamente ricevuto la quarta PEC contenente l’indicazione di un errore fatale incolpevole.

Leggi dopo