News

News su Rimessione in termini (PCT)

Costituzione in giudizio via PEC rifiutata per irregolarità fiscale: la parte può chiedere la rimessione in termini

20 Novembre 2020 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Rimessione in termini (PCT)

Posto che il deposito con modalità telematiche si ha per avvenuto al momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia, da quel momento non residua alcuno spazio per il rifiuto di ricezione degli atti per irregolarità fiscale degli stessi, ai sensi dell'art. 285 d.P.R. n. 115/2002. Laddove la cancelleria rifiuti comunque il deposito, la parte potrà avanzare richiesta di rimessione in termini per non imputabile inosservanza del termine.

Leggi dopo

Uffici del Tribunale e Giudice di Pace di Venezia, in G.U. la proroga dei termini

21 Gennaio 2020 | di Redazione scientifica

Min. Giustizia, decreto 14 gennaio 2020_G.U. n. 15-2020.pdf

Rimessione in termini (PCT)

Pubblicato, sulla G.U. n. 15/2020, il decreto 14 gennaio 2020 del Ministero della Giustizia che proroga i termini per il mancato funzionamento degli Uffici del Tribunale civile e del Giudice di Pace di Venezia il 23 dicembre 2019.

Leggi dopo

Virus nel sistema PEC e omessa notifica dell’atto: quando va domandata la rimessione in termini?

02 Dicembre 2019 | di Redazione scientifica

Cass. sez. lav.,

Rimessione in termini (PCT)

Nel caso di mancato ricevimento da parte del difensore della comunicazione del decreto di fissazione dell’udienza a causa di un virus nel sistema informatico dello studio legale, la domanda di rimessione in termini deve essere presentata tempestivamente.

Leggi dopo

Si può concedere un secondo termine se la notifica rinnovata è nulla perché effettuata ad indirizzo PEC errato?

16 Ottobre 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Rimessione in termini (PCT)

Dopo che sia stato concesso un termine per rinnovare una notificazione, qualora anche la notificazione effettuata in rinnovazione risulti nulla, non è possibile concedere un secondo termine per un’ulteriore rinnovazione.

Leggi dopo

Notifica ad un indirizzo PEC non presente nel ReGIndE: quando è possibile la rimessione in termini?

22 Gennaio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Rimessione in termini (PCT)

La rimessione in termini può essere concessa alla parte che notifica il ricorso ad un indirizzo PEC non presente nel ReGIndE solo a condizione che l’esito negativo del processo notificatorio sia dipeso da un fatto oggettivo ed incolpevole, che deve essere dimostrato.

Leggi dopo

Rimessione in termini: no se il deposito tardivo è causato dall’avvocato poco diligente

05 Luglio 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Verona

Rimessione in termini (PCT)

È possibile rimettere in termini l’avvocato che deposita il ricorso in riassunzione al ruolo generale anziché nel fascicolo originario e non viene tempestivamente a conoscenza dell’errore comunicatogli dalla Cancelleria tramite PEC a causa della sua casella di posta piena?

Leggi dopo

Non imputabile alla parte la generazione tardiva della RdAC causata da inconvenienti tecnici

29 Maggio 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Santa Maria Capua Vetere

Rimessione in termini (PCT)

È possibile imputare alla parte la tardiva generazione della RdAC determinata da fattori prettamente tecnici?

Leggi dopo

Ritardo del sistema nell’emissione della RAC: è possibile la rimessione in termini?

08 Marzo 2017 | di Redazione scientifica

Trib. Rovigo,

Rimessione in termini (PCT)

Deposito telematico dell’atto tempestivo ma la RAC viene emessa sette ore dopo: il ritardo è imputabile alla parte?

Leggi dopo

Deposito telematico tardivo a causa di un distacco della linea telefonica: rimesso in termini l’avvocato incolpevole

05 Agosto 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Perugia

Rimessione in termini (PCT)

Il Tribunale di Perugia si pronuncia in merito all’istanza di rimessione in termini presentata da un avvocato che ha depositato tardivamente memoria ex art. 183, comma 6, n. 2, c.p.c. a causa di un distacco della linea telefonica e ADSL operata dal proprio gestore di telefonia.

Leggi dopo

Rimesso in termini il depositante se manca l’indicazione del tipo di errore riscontrato nella terza PEC

10 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Rimessione in termini (PCT)

Il rifiuto del deposito da parte della Cancelleria deve essere tempestivo poiché la mancata indicazione della natura “fatale” dell’errore riscontrato nella terza PEC giustifica l’aspettativa del depositante circa l’accettazione dello stesso.

Leggi dopo

Pagine