News

News su Notifiche telematiche (PPT)

Quando la trasmissione degli atti via PEC tra uffici giudiziari può dirsi correttamente eseguita?

20 Maggio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

Laddove sia necessario trasmettere gli atti via PEC tra uffici giudiziari, occorre rispettare le modalità fissate nel combinato disposto degli artt. 64, commi 3 e 4, disp. att. c.p.p., 149 e 150 c.p.p., essendo necessario che la copia dell’atto inviato sia accompagnata dall’attestazione della conformità all’originale rilasciata dal funzionario di cancelleria in calce all’atto di trasmissione.

Leggi dopo

Gli atti trasmessi tra uffici giudiziari si considerano conosciuti se la PEC risulta accettata

03 Maggio 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

Nel caso di trasmissione a mezzo PEC, da un ufficio giudiziario ad un altro, dell’istanza di riesame, gli atti si intendono conosciuti dal destinatario quando il messaggio di PEC risulti accettato.

Leggi dopo

Sull’obbligo di dotarsi di un servizio di avviso della saturazione della casella PEC

30 Aprile 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

Si considera regolarmente effettuata la comunicazione dell’avviso di fissazione dell’udienza laddove questa sia realizzata mediante deposito in cancelleria, nel caso di mancata consegna del messaggio di PEC a causa della saturazione dello spazio disco a disposizione del destinatario. Quest’ultimo, infatti, ha l’obbligo di dotarsi di un servizio di avviso automatico dell’imminente saturazione della propria casella di posta elettronica nonché di verificare l’effettiva disponibilità dello spazio disco.

Leggi dopo

Estensioni dei file allegati e notifiche a mezzo PEC, chiarimenti dalla Cassazione

23 Aprile 2019 | di Laura Piras

Cass. pen., 18 ottobre 2018 (dep. 13 marzo 2019), n. 11241

Notifiche telematiche (PPT)

Con riguardo alle modalità di apertura e consultazione della notifica con allegati, ricevuta a mezzo PEC, non integra errore incolpevole, idoneo a legittimare la rescissione del giudicato, la mancata attivazione da parte del destinatario della notificazione di ogni intervento tecnico necessario a recepire la medesima notifica e i relativi allegati, ove questa sia attestata da idonea ricevuta di consegna.

Leggi dopo

Il giudice non è tenuto a valutare l’istanza trasmessa a mezzo PEC

17 Aprile 2019 | di Luigi Giordano

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

Nel processo penale non è consentito all’imputato inoltrare istanze mediante l'utilizzo della posta elettronica certificata. (Fattispecie relativa ad istanza di rinvio per legittimo impedimento avanzata a mezzo PEC dall’imputato).

Leggi dopo

Se il decreto di citazione allegato alla PEC inviata al difensore riporta numero di procedimento e nome del ricorrente errati, la notificazione è nulla

11 Aprile 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

Se nel decreto di citazione per il giudizio di appello, comunicato via PEC al difensore, viene indicato un diverso numero di procedimento e il nome di un altro ricorrente, la notificazione è nulla.

Leggi dopo

Se il difensore non inserisce il proprio indirizzo nel ReGIndE, l’atto viene depositato in cancelleria

08 Aprile 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

Se la notificazione dell’avviso di fissazione dell’udienza al difensore non è possibile a causa del mancato inserimento da parte del legale dell’indirizzo PEC nel registro generale degli indirizzi elettronici, la notificazione è eseguita esclusivamente mediante deposito dell’atto in cancelleria.

Leggi dopo

L’importanza dei segni di interpunzione quando si digita un indirizzo PEC

29 Marzo 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Notifiche telematiche (PPT)

È nulla la notifica dell’avviso di fissazione dell’udienza di appello, inviato all’indirizzo PEC del difensore sbagliato, ma che si differenzia solo per la presenza di un punto “in più” rispetto all’effettivo indirizzo di posta elettronica del difensore dell’imputato appellante.

Leggi dopo

Comunicazioni e notificazioni telematiche avviate presso altri uffici giudiziari: in G.U. il decreto

27 Marzo 2019 | di Redazione scientifica

Ministero della Giustizia, decreto 7 marzo 2019_G.U. n. 72-2019.pdf

Notifiche telematiche (PPT)

Avviate le comunicazioni e notificazioni telematiche presso il Tribunale per i Minorenni di L’Aquila, la Procura della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Firenze, il Tribunale di sorveglianza di Genova, l’Ufficio di sorveglianza di Genova e l’Ufficio di sorveglianza di Massa – settore penale. In Gazzetta il decreto del Ministero della Giustizia.

Leggi dopo

Il difensore domiciliatario dell’imputato deve ricevere due copie a mezzo PEC dell’ordinanza di rinvio dell’udienza?

19 Marzo 2019 | di Redazione scientifica

Cass. pen.

Notifiche telematiche (PPT)

Nel caso di comunicazione a mezzo PEC di avvisi destinati, tanto all’imputato domiciliato presso il difensore, quanto al difensore medesimo, non è necessario che la cancelleria provveda ad un doppio invio del medesimo avviso allo stesso indirizzo mail.

Leggi dopo

Pagine