News

News

Il PAT entra in vigore: avvocati, attenzione al deposito multiplo di identici atti difensivi

30 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Con l'entrata in vigore del processo amministrativo telematico (venerdì 1 luglio 2016) può succedere che siano effettuati depositi multipli di un identico atto difensivo, nonostante le Regole tecniche abbiano espressamente previsto per l'avvocato di effettuare un secondo deposito solo se al mittente perviene il messaggio di mancata consegna della PEC di deposito. In un comunicato stampa diffuso nella giornata di giovedì 30 giugno 2016, il Segretario Generale della Giustizia Amministrativa spiega cosa succederà nel caso in cui si verifichi tale evenienza.

Leggi dopo

Registro IPA non più “pubblico elenco” per le notificazioni via PEC

27 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Nota Dip. per gli Affari di Giustizia

Pubblici elenchi (PCT)

In una nota del Dipartimento per gli Affari di Giustizia del 20 giugno 2016, avente ad oggetto l’inclusione del registro IPA fra quelli utilizzabili ai fini delle notifiche PEC da parte degli avvocati, ai sensi della l. n. 53/1994, il Direttore Generale della Giustizia Civile, si rivolge ai presidenti delle Corti d’appello e al presidente del Consiglio Nazionale Forense.

Leggi dopo

Interruzione dei servizi informatici del settore civile

24 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Comunicazioni di cancelleria telematiche (PCT)

Il PST comunica che il 1 luglio 2016 saranno resi indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile per l’installazione di modifiche evolutive, migliorative e correttive.

Leggi dopo

Deposito telematico degli atti in Cassazione: inammissibile in mancanza del decreto ministeriale

23 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Comunicazione Primo Presidente 15 - 17 giugno 2016

Giudizio dinanzi alla Corte Di Cassazione

Il Primo Presidente ha definito, in un’Avvertenza inserita sul sito della Suprema Corte, i limiti di applicabilità del deposito telematico presso la Cassazione.

Leggi dopo

Imprenditore senza PEC: legittima la notifica presso la casa comunale della sede legale della società

22 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

C. cost.

Procedure concorsuali (PCT)

La Corte d’appello di Catanzaro ha sollevato questione di legittimità costituzionale censurando la diversità tra la disciplina delle notificazioni applicata nel procedimento ordinario e quella applicata nel procedimento fallimentare e l’inidoneità della notifica presso la casa comunale a garantire al debitore la conoscibilità del procedimento fallimentare a suo carico.

Leggi dopo

PAT: attivo un servizio di Help Desk per la risoluzione di questioni tecniche

22 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

A decorrere dal 1 luglio 2016, sarà disponibile un servizio di help desk per la risoluzione di quesiti prettamente tecnici legati all’avvio del processo amministrativo telematico.

Leggi dopo

Valido il decreto ingiuntivo notificato in via telematica senza attestazione di conformità

20 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Caltanissetta

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

L’inefficacia del pignoramento può essere dichiarata solo laddove manchi la tempestiva iscrizione a ruolo e il contestuale deposito dell’atto di pignoramento, del titolo e del precetto ma non anche in caso di mera assenza dell’attestazione di conformità di detti atti agli originali.

Leggi dopo

Interruzione servizi PCT dei Distretti di Milano, Brescia, Trento, Trieste e Venezia

15 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Deposito telematico (PCT)

Il Ministero della Giustizia ha reso note una serie di interruzioni per interventi tecnici sui sistemi del PCT dei Distretti di Milano, Brescia, Trento, Trieste e Venezia.

Leggi dopo

Deposito telematico valido ma da regolarizzare se il numero di ruolo è sbagliato

14 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Bari

Deposito telematico (PCT)

Nonostante non si possa muovere alcuna contestazione circa la validità del deposito telematico dell’atto contenente l’indicazione errata del numero di ruolo, il Tribunale di Bari impone alla parte di regolarizzare la propria costituzione mediante l’ausilio della Cancelleria.

Leggi dopo

Rimesso in termini il depositante se manca l’indicazione del tipo di errore riscontrato nella terza PEC

10 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Rimessione in termini (PCT)

Il rifiuto del deposito da parte della Cancelleria deve essere tempestivo poiché la mancata indicazione della natura “fatale” dell’errore riscontrato nella terza PEC giustifica l’aspettativa del depositante circa l’accettazione dello stesso.

Leggi dopo

Pagine