News

News

PAT: attivo un servizio di Help Desk per la risoluzione di questioni tecniche

22 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

A decorrere dal 1 luglio 2016, sarà disponibile un servizio di help desk per la risoluzione di quesiti prettamente tecnici legati all’avvio del processo amministrativo telematico.

Leggi dopo

Valido il decreto ingiuntivo notificato in via telematica senza attestazione di conformità

20 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Caltanissetta

Attestazioni di conformità

L’inefficacia del pignoramento può essere dichiarata solo laddove manchi la tempestiva iscrizione a ruolo e il contestuale deposito dell’atto di pignoramento, del titolo e del precetto ma non anche in caso di mera assenza dell’attestazione di conformità di detti atti agli originali.

Leggi dopo

Interruzione servizi PCT dei Distretti di Milano, Brescia, Trento, Trieste e Venezia

15 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Deposito telematico (PCT)

Il Ministero della Giustizia ha reso note una serie di interruzioni per interventi tecnici sui sistemi del PCT dei Distretti di Milano, Brescia, Trento, Trieste e Venezia.

Leggi dopo

Deposito telematico valido ma da regolarizzare se il numero di ruolo è sbagliato

14 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Bari

Deposito telematico (PCT)

Nonostante non si possa muovere alcuna contestazione circa la validità del deposito telematico dell’atto contenente l’indicazione errata del numero di ruolo, il Tribunale di Bari impone alla parte di regolarizzare la propria costituzione mediante l’ausilio della Cancelleria.

Leggi dopo

Rimesso in termini il depositante se manca l’indicazione del tipo di errore riscontrato nella terza PEC

10 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Milano

Rimessione in termini (PCT)

Il rifiuto del deposito da parte della Cancelleria deve essere tempestivo poiché la mancata indicazione della natura “fatale” dell’errore riscontrato nella terza PEC giustifica l’aspettativa del depositante circa l’accettazione dello stesso.

Leggi dopo

La notifica telematica del ricorso si perfeziona nello stesso momento sia per il notificante che per il destinatario

09 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Cass.

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La Corte di Cassazione ha chiarito che non si può prescindere da un’interpretazione letterale dell’art. 16-septies d.l. n. 179/2012 e, quindi, non può esserci scissione tra il momento del perfezionamento della notifica per il notificante e quello per il destinatario.

Leggi dopo

Comunicazione spegnimento sala server di Milano

09 Giugno 2016 | di Redazione scientifica

Deposito telematico (PCT)

L’Ordine degli Avvocati di Milano ha comunicato la sospensione dei servizi forniti dalla sala server di Milano a partire da venerdì 10 giugno 2016.

Leggi dopo

Ricorso telematico non leggibile per guasti alla rete e/o errori tecnici: inopponibile la tardività dell’invio

08 Giugno 2016 | di Giulia Milizia

Corte EDU

Deposito telematico (PCT)

La CEDU ha considerato una deroga all’equo processo quale diniego all’accesso alla giustizia respingere un ricorso spedito per via telematica (nella fattispecie via fax), nei termini di legge, la cui notifica e, quindi, il cui deposito non si sono perfezionati per guasti alla rete o per errori tecnici (carenza di carta, toner, macchina inceppata etc.). Non si può negare che la ricevuta di avvenuta trasmissione sia valida prova dell’invio.

Leggi dopo

Il deposito telematico di un atto non coincide con l’accettazione da parte della Cancelleria

27 Maggio 2016 | di Redazione scientifica

Trib. Torino

Deposito telematico (PCT)

La Cancelleria può forzare l’accettazione dell’atto depositato telematicamente nonostante l’errata indicazione del numero di ruolo. Tale accettazione non costituisce deposito effettivo dell’atto stesso ma comporta il suo mero inserimento nel fascicolo telematico.

Leggi dopo

Il Giudice del Registro cancella d’ufficio le PEC inattive

26 Maggio 2016 | di Redazione scientifica

Provv. Giudice del Registro delle Imprese 12 aprile 2016

Deposito telematico (PCT)

Facendo seguito all’avviso con cui lo scorso 8 febbraio la Camera di Commercio di Milano invitava le imprese a comunicare un nuovo indirizzo PEC in sostituzione di quello già iscritto ma inattivo, il Giudice del Registro ha disposto la cancellazione d’ufficio della revoca o cessazione degli indirizzi PEC relativi a 20.559 imprese e società che non hanno provveduto all’adempimento richiesto.

Leggi dopo

Pagine