Focus

Il deposito telematico: fattispecie a formazione istantanea o progressiva?

Sommario

Il quadro normativo | La teoria del deposito come fattispecie a formazione progressiva | La teoria del deposito come fattispecie a formazione istantanea | In conclusione | Guida all’approfondimento |

 

Il deposito degli atti nel PCT è da sempre al centro delle riflessioni di dottrina e giurisprudenza; gli interrogativi e le indagini si appuntano in particolar modo sugli aspetti patologici e cioè sulle conseguenze degli errori commessi in sede di preparazione della busta telematica, laddove queste impediscano l’accettazione da parte della cancelleria. Negli ultimi tempi si sono peraltro aperti degli scenari nuovi, talché appare utile fornire un quadro degli orientamenti attualmente esistenti in giurisprudenza e delle conseguenze processuali che si ingenerano a seconda del fatto che ne venga seguito uno piuttosto che un altro.

Leggi dopo