Focus

L'improcedibilità del ricorso in cassazione per omesso deposito della relazione di notificazione

Sommario

Lo scopo dell'art. 369, comma 2, n. 2, c.p.c. | Notifica telematica della sentenza e poteri certificativi del difensore | L'applicazione dei principi enunciati dalle S.U. nella materia della protezione internazionale | Brevi osservazioni conclusive | Riferimenti |

 

Stando all'art. 369 c.p.c., il ricorso per cassazione deve essere depositato nella cancelleria della S.C., a pena di improcedibilità, «nel termine di giorni venti dall'ultima notificazione alle parti contro le quali è proposto». Unitamente al ricorso debbono essere depositati, sempre a pena di improcedibilità, una serie di documenti tra cui, in virtù del comma 2, n. 2 del medesimo art. 369 cit., la «copia autentica della sentenza o della decisione impugnata con la relazione di notificazione, se questa è avvenuta».

Leggi dopo