Giurisprudenza commentata

Istanza via PEC al giudice: per ritenersi conosciuta basta che sia pervenuta all’indirizzo dell’ufficio?

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La richiesta di differimento dell’orario di trattazione di una udienza deve ritenersi giunta nella sfera di conoscenza del giudice quando è pervenuta all'indirizzo istituzionale della cancelleria, essendo irrilevante la circostanza che non fosse stata tempestivamente inserita nel fascicolo processuale, in quanto non possono gravare sulla difesa le eventuali disfunzioni organizzative e i ritardi dell'ufficio giudiziario.

Leggi dopo