News

Inammissibile l’appello se la sentenza non è depositata telematicamente nel termine stabilito

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana ha stabilito l'inammissibilità dell'Appello, rilevabile d'ufficio, nel caso in cui l'appellante non depositi la sentenza appellata, entro il termine di trenta giorni decorrente dall'ultima notificazione.

Questo quanto deciso lo scorso 8 giugno, in quanto anche se nel codice del processo amministrativo non è richiesto il deposito della decisione impugnata in copia autentica, rimane in vigore tuttavia l'onere del deposito della copia semplice della decisione impugnata, pena l'inammissibilità.

 

Questo adempimento (art. 94 c.p.a) si rifà specificamente ad un dovere di collaborazione della parte con il giudice d'Appello che in modo che questo, consultando il fascicolo digitale di appello, può facilmente individuare la sentenza impugnata, senza bisogno di accedere al fascicolo di primo grado.

Viene infine ricordato con il decreto in esame che il ricorso deve essere provvisto di un indice comprensibile, con l'elenco preciso dei documenti prodotti, non solo numerati, ma anche con una breve descrizione del loro contenuto.

 

(Fonte: Diritto e Giustizia)

Leggi dopo