News

La Cassazione proroga le disposizioni limitative degli accessi

In virtù dell’attuale quadro dell’emergenza epidemiologica, il provvedimento firmato ieri dal Primo Presidente dalla Suprema Corte Pietro Curzio (prot. 892/2021/I) dispone la proroga fino al 31 luglio 2021 delle misure limitative dell’accesso ai servizi della Cassazione già adottate con il provvedimento n. 2278/20 del 29 settembre. 

 

A differenza dell’anno scorso, vengono in aiuto ad avvocati e magistrati le procedure telematiche avviate nell’ambito del processo civile. In particolare, il provvedimento cita il “Protocollo di intesa per la digitalizzazione degli atti nei processi civili davanti alla Corte di Cassazione” che consente di acquisire con modalità telematiche gli atti originariamente depositati in cartaceo e il provvedimento DGSIA del 27 gennaio 2021 prevede il deposito telematico facoltativo a valore legale degli atti processuali e dei documenti da parte dei difensori a partire dal 31 marzo scorso. 

 

Leggi dopo

Le Bussole correlate >