News

Modifiche al deposito telematico degli atti: i nuovi schemi XSD

Il PST informa che sono stati pubblicati i nuovi schemi XSD aggiornati riguardanti le modifiche introdotte nel deposito telematico.

In particolare, vengono apportate modifiche migliorative per l’inserimento di nuove materie e codici oggetti (sezione specializzata dell’impresa, società di persone, giudice del registro delle imprese, procedimento ex art. 696-bis c.p.c., ricorsi per decreti ingiuntivi).

Inoltre, viene precisato che è stato introdotto un meccanismo di invio comunicazioni verso soggetti terzi non censiti come parti nel procedimento (nel fascicolo informatico). In particolare, riguarda il mandato di pagamento che sarà inviato via PEC all’indirizzo PEC del destinatario (quello della FILIALE DELLA BANCA su cui è acceso il conto corrente della procedura) censito sulle anagrafiche del sistema.

 

Dal 4 dicembre 2020 sarà possibile effettuare i test sull'ambiente di Model Office per le modifiche apportate.

Riguardo agli schemi XSD relativi al deposito per la Class Action viene precisato che questi non sono ancora utilizzabili per i depositi verso gli uffici giudiziari del territorio nazionale in quanto l'entrata in vigore della legge è stata posticipata a maggio 2021. Pertanto, sino a tale data non sarà possibile inviare telematicamente gli atti predisposti per i nuovi oggetti della Class Action.

Leggi dopo