Protocolli

Protocollo per la gestione del deposito di atti del contenzioso del Tribunale di Pesaro

22 Aprile 2013 | Tribunale Protocolli e prassi (PCT)

Gli avvocati possono inviare per via telematica CON VALORE LEGALE, attraverso la piattaforma del PROCESSO CIVILE TELEMATICO, gli ATTI sotto indicati, nonché i relativi documenti prodotti a sostegno della domanda.

Qualora si proceda al deposito telematico dei seguenti atti, questo SOSTITUISCE il deposito cartaceo.

ELENCO ATTI CHE E’ POSSIBILE INVIARE TELEMATICAMENTE

 

  • memorie ex art. 183 comma 5 c.p.c.;
  • comparsa di risposta;
  • comparsa di intervento;
  • comparsa conclusionale e memoria di replica ex art. 190 e 281-quinquies c.p.c;
  • comparse conclusionali;
  • memorie autorizzate dal Giudice nel corso del procedimento;
  • correzione di errore materiale

 

Per prassi si consiglia di verificare l’avvenuto deposito della memoria (atto) il giorno successivo alla scadenza del termine per il deposito ed anche poco prima di redigere la relativa memoria di replica.

Gli atti possono essere depositati utilizzando lo stesso programma normalmente usato per l’invio dei ricorsi per decreto ingiuntivo.

Gli atti telematici devono essere depositati in forma telematica entro le 14 del giorno fissato come termine di scadenza per il deposito; è necessario pertanto entrare in possesso entro le ore 14 dello stesso giorno della Ricevute di Avvenuta Consegna (RAC) del gestore centrale. Quando la ricevuta è rilasciata dopo le ore 14 il deposito si considera effettuato il giorno feriale immediatamente successivo.

Quindi è necessario verificare sempre l’avvenuto deposito della memoria (atto) entro il termine di scadenza per il deposito e comunque prima di redigere la relativa memoria di replica.

L'attestazione di deposito coincide con il passaggio dell'atto attraverso il Gestore Centrale così come previsto dal d.m. del 21 febbraio 2011.

L'atto diventerà visibile a tutte le parti costituite solo dopo l'accettazione da parte del cancelliere.

 

Gli atti depositati telematicamente e i relativi allegati non verranno stampati dalla cancelleria ma saranno consultabili solo telematicamente.

Gli avvocati NON TELEMATICI potranno richiedere copia degli atti depositati dalla controparte presso la cancelleria. La copia dell’atto e gli eventuali allegati potranno essere consegnati gratuitamente dalla cancelleria su una chiavetta usb pulita fornita dall’avvocato.

 

Le comunicazioni e le notifiche dei biglietti di cancelleria, si intendono ricevute dall’avvocato non quando vengono effettivamente consultate, ma quando giungono al Punto d’Accesso e sono disponibili per la consultazione.

Altri chiarimenti e informazioni possono essere reperiti nel portale dei servizi telematici http://pst.giustizia.it.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >