Bussola

Notifiche telematiche (PPT)

Sommario

Inquadramento | L'attuale quadro normativo di riferimento | La PEC | L'ambito di applicazione delle notificazioni telematiche | Aspetti processuali | Le nuove modalità di trasmissione ed i sistemi telematici adottati | |

 

  È dal 15 dicembre 2014 che le notificazioni penali a persona diversa dall'imputato si effettuano per via telematica. La data ha segnato un momento di svolta nel processo penale. Prima della normativa emergenziale legata alla pandemia da COVID-19, infatti, l'unico settore del processo penale telematico fondato su una norma di rango primario è stato (solo) quello delle notificazioni telematiche. Con la pandemia e la normativa emergenziale il quadro è decisamente cambiato, e molte sono le norme di rango primario che sorreggono il nuovo processo penale telematico, anche se si tratta, allo stato, di una normativa “temporanea”, legata essenzialmente all'evoluzione della pandemia e destinata, nella maggior parte dei settori, a terminare con essa, almeno in base all'attuale assetto normativo. Resteranno invece le disposizioni legislative sulle notificazioni a persona diversa dall'imputato, trattandosi di una normativa preesistente a quella emergenziale, che al momento in cui si scrive convive con essa e che, non conoscendo limiti temporali, è destinata a restare in vigore anche oltre la pandemia da COVID-19 e le disposizioni emergenziali sul PPT. Il settore delle notificazioni, unico dunque ad essere disciplinato con norme primarie ad hoc, è un settore per altro fondamentale e delic...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento