Focus

Focus

La conservazione dei documenti informatici dell’avvocato dopo il decreto Semplificazioni

26 Ottobre 2020 | di Giuseppe Vitrani

Conservazione dati

Sulla Gazzetta Ufficiale del 16 luglio 2020 è stato pubblicato il decreto-legge n. 76 recante “Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale”. Il provvedimento porta con sé molteplici innovazioni che toccano il mondo dell’impresa e delle professioni anche sul versante degli archivi digitali.

Leggi dopo

Proroga dello stato di emergenza e digitalizzazione: tutto quello che l’avvocato deve sapere

15 Ottobre 2020 | di Fabrizio Testa

Deposito telematico (PCT)

La continua produzione normativa in materia di processo civile telematico, con frequenti ed importanti interventi resi necessari anche dall’emergenza sanitaria, richiede all’avvocato telematico sforzi non indifferenti per orientarsi ed essere sempre aggiornato. Il Focus intende disegnare l’attuale quadro generale in materia a seguito delle ultime novità introdotte dal legislatore e, in alcuni casi, dai protocolli degli uffici giudiziari.

Leggi dopo

Le notificazioni in proprio a mezzo PEC: lo stato dell’arte della normativa e giurisprudenza di legittimità

07 Ottobre 2020 | di Giuseppe Vitrani

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La materia delle notificazioni per via telematica è spesso al centro dell’attenzione sia da parte del legislatore sia da parte della giurisprudenza di legittimità. Il primo è recentemente intervenuto modificando radicalmente la disciplina della notificazione verso le pubbliche amministrazioni, la seconda ha avuto da ultimo molte occasioni di occuparsi di notificazioni a mezzo PEC effettuate da parte degli avvocati, emettendo pronunce che spesso hanno dato luogo a dibattiti anche accesi e legati a prese di posizione a volte non particolarmente ortodosse.

Leggi dopo

Forme e modalità di vendita dei beni staggiti

14 Settembre 2020 | di Rocco D'Aprile

Esecuzioni immobiliari (PCT)

L’esecuzione forzata ha quale obiettivo precipuo la soddisfazione dei creditori nonché la liberazione totale o parziale del debitore attraverso la miglior allocazione possibile dei beni staggiti; è in vista di detto fine che devono essere valutate le scelte adottate in materia dal legislatore. La vendita senza incanto è di certo la forma di vendita privilegiata dall’ordinamento in quanto ritenuta maggiormente idonea ad assicurare la liquidazione dei beni al riparo da operazioni speculative, o peggio, di intralcio del corretto svolgimento della vendita.

Leggi dopo

La nuova disciplina delle intercettazioni: le indicazioni operative della Procura della Repubblica di Torino

07 Settembre 2020 | di Cesare Parodi

Archivio delle intercettazioni (PPT)

L'entrata in vigore della riforma sulle intercettazioni impone agli uffici giudiziario e alle Procure in particolare un'attenta e profonda revisione dei modelli organizzativi, delle prassi operative e della gestione dei rapporti con la P.G. così come con i difensori. La circolare oggetto...

Leggi dopo

La prova della notifica del ricorso telematico: il formato del file e l'ipotesi cartacea

12 Agosto 2020 | di Marco Ligrani

CTP Napoli,

Ricorso (tutte le tipologie) e suo deposito (PTT)

Quello della prova della notifica costituisce l'adempimento principale posto a carico del ricorrente, all'atto della costituzione in giudizio, la cui inosservanza è causa di inammissibilità del ricorso. L'avvento del processo tributario telematico ha, chiaramente, modificato la modalità con la quale questa prova va fornita, che da cartacea è diventata digitale. Due recenti sentenze della Commissione Tributaria Provinciale di Napoli hanno affrontato la questione, sotto il profilo sia dell'estensione del file telematico della notifica, che dell'eventualità in cui la prova digitale non possa essere fornita.

Leggi dopo

Il rito civile ai tempi del COVID-19. Questioni in tema di regolamentazione dei termini processuali, di trattazione scritta e di udienza da remoto

24 Luglio 2020 | di Michele Ruvolo

Udienza (PCT)

Il continuo ricorso allo strumento della decretazione di urgenza da parte del Governo italiano per far fronte all'inaspettata emergenza sanitaria che ha sconvolto il nostro Paese ha inciso profondamente sulla dinamica del processo.

Leggi dopo

La conversione del d.l. n. 34 del 2020: partecipazione a distanza degli imputati detenuti fino al 31 ottobre 2020

20 Luglio 2020 | di Luigi Giordano

Informatica giuridica e processo telematico

Con la legge 17 luglio 2020, n. 77, è stato convertito con modificazioni il d.l. 19 maggio 2020, n. 34. L’art. 221 di tale decreto-legge ha previsto una modifica all’art. 83 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, a sua volta convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, relativa alla sospensione del termine per proporre la querela. In occasione della conversione del decreto-legge n. 34 del 2020, poi, sono state introdotte nuove disposizioni, comprese nei commi da 3 a 10 dell’art. 221 del d.l., alcune delle quali destinate a disciplinare anche il processo penale. Il termine di efficacia delle nuove disposizioni, che sono state previste per tener conto delle esigenze sanitarie derivanti dalla diffusione del COVID-19, è stato stabilito fino al 31 ottobre 2020.

Leggi dopo

Il processo amministrativo a dieci anni dalla approvazione del Codice

15 Luglio 2020 | di Roberto Chieppa

CAD - Codice dell’Amministrazione Digitale

Sono passati dieci anni dalla approvazione del Codice del processo amministrativo avvenuta con il d.lgs. 2 luglio 2010 n. 104 e dieci anni costituiscono un periodo di tempo più che sufficiente per tentare un bilancio.

Leggi dopo

Il documento informatico, il fax e la mail

07 Luglio 2020 | di Andrea Penta

Documento analogico e informatico

Ai sensi dell'art. 1, comma 1, lett. p), d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 la e-mail costituisce un "documento informatico", ovvero un "documento elettronico che contiene la rappresentazione informatica di atti, fatti o dati giuridicamente rilevanti". L'e-mail, pertanto, seppur priva di firma, rientra tra le riproduzioni informatiche, ovvero fra le rappresentazioni meccaniche indicate, con elencazione non tassativa, dall'art. 2712 c.c., e dunque forma piena prova dei fatti e delle cose rappresentate, se colui contro il quale viene prodotta non ne disconosca la conformità ai fatti o alle cose medesime. Il profilo della valenza probatoria delle mail e dei fax, al pari di quella del documento cd. informatico, è poco esplorato in giurisprudenza, nonostante non di rado, soprattutto nell'attuale era tecnologica, tali documenti possano avere una rilevanza di non secondaria importanza.

Leggi dopo

Pagine