Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Notifica effettuata ad un indirizzo di posta elettronica ordinaria comunque riferibile al destinatario

25 Novembre 2019 | di Alessandro Barale

Cass. civ.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La notificazione effettuata ad un indirizzo di posta elettronica ordinario comunque riferibile al destinatario non è inesistente bensì nulla, sicché consente al notificante di essere rimesso in termini ex art. 153, secondo comma, c.p.c..

Leggi dopo

Indicazione della PEC e validità della notifica presso la cancelleria

20 Novembre 2019 | di Yari Fera

Cass. civ.,

PEC

Sulla base del testo dell’art. 125 c.p.c. vigente prima delle modifiche di cui al D.L. n. 90/2014 (convertito con modifiche in L. n. 114/2014), l’indicazione della PEC che non sia generale ma sia limitata alle sole comunicazioni o avvisi di cancelleria non integra una modifica integrale al regime di cui all’art. 82, comma 2, R.D. n. 37/1934, con la conseguenza che nei confronti dell’avvocato esercente al di fuori del distretto di appartenenza permane, ai fini della notifica della sentenza, la domiciliazione per legge presso la cancelleria del giudice adito.

Leggi dopo

Notificazione a mezzo PEC – Pubblici registri utilizzabili

18 Novembre 2019 | di Giuseppe Vitrani

Cass. civ.,
Cass. civ.,
Cass. civ.,

Pubblici elenchi (PCT)

La nota analizza congiuntamente la sentenza n. 24110/2019, la sentenza n. 24160/2019 e l'ordinanza di correzione dell'errore materiale n. 29749/2019.

Leggi dopo

La valenza della comunicazione di Cancelleria e la decorrenza del termine breve di impugnazione

07 Novembre 2019 | di Michele Nardelli

Cass. civ.,

Comunicazioni di cancelleria telematiche (PCT)

La notifica del testo integrale della sentenza reiettiva del reclamo avverso la sentenza dichiarativa di fallimento, effettuata ai sensi dell'art. 18, c. 13, l. fall. dal cancelliere mediante PEC, fa decorrere il termine breve per l'impugnazione in cassazione, non ostandovi il nuovo testo dell'art. 133, c. 2, c.p.c..

Leggi dopo

Anche la nullità della notificazione telematica impedisce la tempestiva ulteriore rinnovazione dell’incombenza ex art. 291 c.p.c.

04 Novembre 2019 | di Andrea Ricuperati

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La notificazione telematica di un atto (o provvedimento) processuale, eseguita ad un indirizzo PEC errato (in quanto attualmente non riferibile all’effettivo destinatario), è nulla e la sua invalidità – se verificatasi in sede di rinnovazione – preclude di reiterare ulteriormente la notifica.

Leggi dopo

È valida la notificazione a mezzo PEC di una copia dell'atto di citazione senza la sottoscrizione dell'avvocato?

31 Ottobre 2019 | di Vito Amendolagine

Trib. Roma,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La copia dell'atto di citazione notificato alla controparte, laddove priva della sottoscrizione dell'avvocato, determina la nullità dell'atto introduttivo del giudizio di opposizione?

Leggi dopo

Idoneità della notifica a mezzo PEC della sentenza del giudice di pace ai fini della decorrenza del termine breve

23 Ottobre 2019 | di Sara Caprio

Cass. civ., ord., sez. III, 19 luglio 2019, n. 19517

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La notifica della sentenza del Giudice di pace effettuata a mezzo PEC è idonea a far decorrere il termine breve per la proposizione dell'appello pur non essendo stata estratta dal fascicolo informatico, dato che allo stato attuale l'ufficio del giudice di pace non è stato ancora telematizzato. Al difensore è riconosciuto, infatti, il potere di attestare nella relata di notifica la conformità degli allegati informatici all'originale analogico.

Leggi dopo

Casi in cui è ammissibile il deposito in modalità tradizionale della prova dell’avvenuta notifica via PEC

22 Ottobre 2019 | di Pietro Calorio

Corte App. Torino,

Deposito telematico (PCT)

“Non è nulla la costituzione dell’appellante la quale avviene mediante il deposito di copia cartacea dell’atto di appello notificato a mezzo PEC, pur carente delle ricevute del messaggio predetto, ove essa sia corredata dall’attestazione di conformità agli originali informatici, qualora la controparte si sia costituita e dia atto della data in cui è stata effettuata la notifica e non contesti la conformità tra la copia notificata e la copia depositata”.

Leggi dopo

Domanda di riparazione per ingiusta detenzione a mezzo PEC

17 Ottobre 2019 | di Luigi Giordano

Cass. pen.,

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

La domanda di riparazione per ingiusta detenzione non può essere presentata a mezzo PEC, dovendo essere depositata ex art. 315 e 645 c.p.p. nella cancelleria della Corte di appello che ha pronunciato la sentenza.

Leggi dopo

Notificazione a mezzo PEC e non leggibilità degli allegati

02 Ottobre 2019 | di Giuseppe Vitrani

Cass. civ. sez. lav.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Nel momento in cui il sistema genera la ricevuta di accettazione della PEC e di consegna della stessa nella casella del destinatario, si determina una presunzione di conoscenza della comunicazione da parte del destinatario analoga a quella prevista, in tema di dichiarazioni negoziali, dall’art. 1335 c.c..

Leggi dopo

Pagine