News

News

L’invio delle conclusioni scritte via PEC costituisce attiva partecipazione all’udienza

12 Settembre 2022 | di Luca Sileni

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

La Cassazione si è pronunciata su una fattispecie elativa al periodo emergenziale, chiarendo quali sono le conseguenze per la mancata trattazione delle conclusioni scritte, inviate tramite PEC.

Leggi dopo

Il deposito via PEC di memorie scritte e loro mancata trattazione: quali conseguenze?

08 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

Il deposito di memorie scritte, ammesse anche a mezzo PEC a seguito dell’emergenza da Covid-19, costituisce una facoltà di partecipazione attiva e cosciente al processo per l’imputato, la cui mancata trattazione comporta la nullità intermedia del procedimento.

Leggi dopo

PAT: anche la firma digitale scansionata determina l’irregolarità del ricorso

07 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

TAR Lazio 2 settembre 2022 n. 11363.pdf (2).pdf

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Il TAR Lazio conferma l’interpretazione normativa secondo cui la mancanza della firma digitale conforme ai requisiti stabiliti ex art. 24 CAD comporta l’irregolarità del ricorso depositato.

Leggi dopo

La mancanza della firma digitale determina l’irregolarità del ricorso

02 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

TAR Lazio, 18 agosto 2022, n. 11189.pdf

Atti processuali digitali delle parti (PAT)

La mancanza di firma digitale nel ricorso e il deposito non conforme alle norme sul processo amministrativo telematico costituiscono irregolarità e, come tali, devono essere regolarizzate da parte ricorrente.

Leggi dopo

L’Ufficio del PM nella Procura non può essere ritenuto luogo di privata dimora in caso di intercettazioni

01 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Archivio delle intercettazioni (PPT)

La Corte di Cassazione ha avuto modo di esprimersi sulla responsabilità di un imputato, accusato dei reati di corruzione in atti giudiziari, induzione a dare o promettere utilità e rivelazione di segreto d’ufficio, commessi abusando della propria qualità di sostituto presso la Procura della Repubblica di una città campana.

Leggi dopo

PAT: nuovi moduli per la richiesta rimborso

31 Agosto 2022 | di Redazione scientifica

PAT Istruzioni per Compilazione Moduli Deposito v9.2 (1).pdf

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Dal 2 settembre 2022 è possibile utilizzare i nuovi moduli per effettuare le richieste di rimborso anche per rinuncia o per un ricorso non iscritto a ruolo.

Leggi dopo

La pubblicazione sul Portale vendite pubbliche è condizione vincolante per la divisione endoesecutiva

30 Agosto 2022 | di Redazione scientifica

Trib. Verona,

Portale delle vendite pubbliche

L’obbligo di pubblicazione sul Portale risponde a un’esigenza di snellimento e trasparenza delle procedure, al fine di “semplificare la vita del cittadino”.

Leggi dopo

Deposito telematico del ricorso fallito per problemi del gestore del servizio: la Corte concede la rimessione in termini

26 Agosto 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Rimessione in termini (PCT)

La Cassazione ha ritenuto sussistenti i presupposti per la rimessione in termini quanto al tardivo deposito del ricorso dovuto a problemi tecnici del gestore dei servizi telematici, causa non imputabile al ricorrente. Altro elemento determinante ai fini della rimessione in termini, è stata la tempestiva attivazione del ricorrente stesso che ha provveduto autonomamente ad effettuare un nuovo deposito.

Leggi dopo

Il ricorso per Cassazione deve essere notificato esclusivamente presso il domicilio indicato in atti?

25 Agosto 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Deposito telematico (PCT)

La Cassazione si è pronunciata sulla corretta individuazione del termine per il deposito in cancelleria del ricorso ex art. 369 c.p.c., in ragione della validità della notificazione a controparte tramite PEC estratta dal registro INI-PEC.

Leggi dopo

Quale sorte per il ricorso per Cassazione notificato a mezzo PEC ma privo di regolare attestazione di conformità?

23 Agosto 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Attestazioni di conformità

In caso di deposito in cancelleria di copia analogica del ricorso per cassazione predisposto in originale telematico e notificato a mezzo PEC, privo dell’attestazione di conformità del difensore o con attestazione priva di sottoscrizione autografa, l’improcedibilità può essere evitata se il controricorrente (anche tardivamente costituitosi) deposita copia analogica del ricorso ritualmente autenticata oppure non abbia disconosciuto la conformità della copia all'originale notificatogli.

Leggi dopo

Pagine