News

News

Mancato funzionamento della Corte di Giustizia Tributaria in primo grado di Pesaro

14 Dicembre 2022 | di Redazione scientifica

Documento informatico (PTT)

Con decreto datato 17 novembre 2022 la Direzione della Giustizia Tributaria ha accertato il mancato funzionamento della Corte di Giustizia Tributaria in primo grado di Pesaro in data 9 novembre 2022.

Leggi dopo

Disponibile il servizio di download dei fascicoli processuali sul Portale della Giustizia Tributaria

13 Dicembre 2022 | di Redazione scientifica

Ricerca degli atti di causa nel fascicolo informatico (PTT)

La nuova funzionalità rende possibile la consultazione tramite accesso alla propria area riservata e il download dell’intero fascicolo o di alcune specifiche cartelle.

Leggi dopo

Il deposito privo di attestazione di conformità determina una mera irregolarità formale

13 Dicembre 2022 | di Redazione scientifica

TAR Lazio,
TAR Lazio,

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Il TAR Lazio ha chiarito che, laddove il deposito sia privo di attestazione di conformità, si tratta di una mera irregolarità formale. In questi casi il giudice deve stabilire un termine perentorio per sanare il vizio e disporre la reiscrizione a ruolo una volta verificatane l’esecuzione.

Leggi dopo

PAT: per la sanatoria delle irregolarità formali la parte ha diritto alla rimessione in termini

07 Dicembre 2022 | di Redazione scientifica

TAR Lazio,

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

L’istanza di fissazione dell’udienza priva di attestazione di conformità all’originale cartaceo costituisce una mera irregolarità formale, per la cui regolarizzazione le parti hanno diritto alla fissazione di un ulteriore termine perentorio.

Leggi dopo

La ricevuta di avvenuta consegna determina il perfezionamento del deposito

06 Dicembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Deposito telematico (PCT)

La Corte di Cassazione ribadisce come il momento perfezionativo del deposito di atti processuali coincida con l’emissione della ricevuta di avvenuta consegna, detta anche “seconda PEC”, dal gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia.

Leggi dopo

Sentenza redatta e trasmessa telematicamente: decorrenza del termine lungo di impugnazione

02 Dicembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Termini e perfezionamento del deposito telematico di un atto (PCT)

La Cassazione chiarisce che, per i provvedimenti redatti e depositati dal giudice telematicamente, il dies a quo di decorrenza del termine c.d. lungo per impugnare si identifica con la data in cui il magistrato estensore ha apposto la firma in modalità telematica.

Leggi dopo

Riforma processo penale: le novità su udienze da remoto e processo telematico nel codice

24 Novembre 2022 | di Paolo Grillo

Il gestore documentale TIAP (PPT)

Una delle più rilevanti conseguenze della pandemia da COVID-19 in ambito giuridico è stata la sempre maggiore diffusione di strumenti telematici nel processo penale, quali l'udienza da remoto e gli atti redatti in originale come documenti informatici. Tale cambiamento radicale ha trovato la propria "consacrazione" nella Riforma c.d. Cartabia.

Leggi dopo

Processo telematico: l’OCF chiede una piattaforma unica

23 Novembre 2022 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

«Il mese di novembre del 2022 è certamente da ricordare come tra i peggiori, nel rapporto tormentato tra gli avvocati e la telematica: infatti gravissimi sono stati i ritardi e i malfunzionamenti del sistema telematico del processo civile, che sono rimasti senza spiegazioni da parte del ministero».

Leggi dopo

L’estrazione diretta della sentenza dal fascicolo può inficiare la notifica a mezzo PEC?

23 Novembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Fascicolo cartaceo e digitale (PCT)

Non è nulla la notifica della sentenza avvenuta a seguito di estrazione diretta di una copia dal fascicolo telematico piuttosto che tramite accesso via business key o smart card, essendo l’estrazione legittima e la copia equivalente all’originale.

Leggi dopo

Deposito degli atti con modalità telematiche e aumento del compenso dell'avvocato

18 Novembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Documento informatico (PCT)

«Ai fini dell’individuazione degli scaglioni applicabili in ragione del valore della causa per la liquidazione delle spese di giudizio, nelle controversie relative a prestazioni assistenziali deve applicarsi il criterio dell’art. 13, comma 1, c.p.c., di talchè, secondo il r.g. n. 9878/2018 se il titolo è controverso, il valore si determina in base all’ammontare delle somme dovute per due anni».

Leggi dopo

Pagine