News

News

La riforma del processo penale è stata approvata dal Governo

03 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

Il Consiglio dei Ministri, tenutosi il 29 luglio, su iniziativa del Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, ha affrontato la riforma della giustizia penale decidendo di apportare alcune modifiche.

Leggi dopo

Cassa Forense predispone la procedura telematica per l’esonero contributivo

03 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

Sul sito del Ministero del Lavoro è stato pubblicato il decreto interministeriale con il quale sono stati fissati i criteri di attribuzione dell'esonero contributivo (ex art. 1, comma 20-22-bis, l. n. 178/2020).

Leggi dopo

Intelligenza artificiale e giustizia: un’autorevole presa di posizione in ambito “amministrativo”

03 Agosto 2021 | di Laura Biarella

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Il 6 luglio sul portale istituzionale della giustizia amministrativa è stato pubblicato un importantissimo contributo di dottrina, a firma di Sergio De Felice, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, esplicitamente indicato come relazione al convegno in tema di “Intelligenza artificiale e Invalidità e giustiziabilità dinanzi al giudice amministrativo”.

Leggi dopo

Processo tributario: prorogate al 31 dicembre 2021 le disposizioni emergenziali

03 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

Il Portale della Giustizia Tributaria informa che il regime di trattazione scritta delle controversie tributarie e delle udienze da remoto è stato prorogato al 31 dicembre 2021.

Leggi dopo

Udienza su Teams e nullità dell’interrogatorio di convalida

29 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

L’eventuale nullità dell’interrogatorio di convalida produce un riflesso diretto sul provvedimento di convalida, in quanto incide sul presupposto processuale di esso ex art. 391, comma 3, c.p.p. ed un riverbero solo indiretto sul provvedimento coercitivo, imponendo la celebrazione dell’interrogatorio di garanzia entro 5 giorni dall’esecuzione della custodia a norma dell’art. 294, comma 1, c.p.p. (che prescrive al giudice di procedere all’interrogatorio “se non vi ha proceduto nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto o del fermo”), dovendosi equiparare l’interrogatorio nullo all’interrogatorio non celebrato.

Leggi dopo

Inapplicabile il c.d. decreto Ristori se il PM firma digitalmente il ricorso ma lo deposita in forma cartacea

29 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Firme

Il ricorso sottoscritto digitalmente ma depositato su supporto cartaceo, presso la cancelleria del Tribunale del riesame, da parte del PM, è inammissibile, in quanto costituisce una modalità non riconosciuta nel processo penale telematico.

Leggi dopo

Giustizia civile: nuova proroga delle misure emergenziali

27 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

d.l. 105_2021.pdf

Informatica giuridica e processo telematico

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 175 del 23 luglio 2021 il d.l. 105/2021 recante «Misure urgenti e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche» e contenente una proroga dello stato di emergenza nazionale e delle misure emergenziali concernenti il processo civile.

Leggi dopo

PEC inviata alla casella errata ma confluita nel fascicolo corretto: il giudice deve prenderne atto

26 Luglio 2021 | di Francesco G. Capitani

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

L’atto del difensore ha raggiunto il suo scopo, ai sensi dell’art. 156 c.p.c.: prevale il principio della cognizione di fatto sulle formalità di procedura.

Leggi dopo

COVID e PEC: requisiti per la proposizione delle impugnazioni

23 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

In tema di impugnazioni, la legge di conversione del c.d. «decreto ristori» consente il deposito a mezzo PEC degli atti di impugnazione di qualsiasi tipo, degli atti di opposizione e dei reclami giurisdizionali proposti successivamente alla data della sua entrata in vigore, mentre conservano efficacia le impugnazioni in formato elettronico proposte anteriormente a tale data solo se sottoscritte digitalmente e trasmesse alla casella di posta elettronica certificata del giudice competente.

Leggi dopo

Inammissibile l’istanza di riesame trasmessa a mezzo PEC all’indirizzo sbagliato e non firmata digitalmente

19 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

È ammessa la presentazione dell’istanza di riesame a mezzo PEC purché essa sia sottoscritta digitalmente dal difensore e venga trasmessa alla casella di posta elettronica certificata appositamente destinata al deposito atti.

Leggi dopo

Pagine