News

News

Quando la notifica all’indirizzo PEC indicato nell’IndicePA è valida?

13 Settembre 2021 | di Alessandro Villa

Cass. civ.,

PEC

La notifica al registro IndicePA è valida qualora la Pubblica Amministrazione, anche con colpa, non abbia inserito il proprio registro di posta elettronica certificata nel ReGinDE. Tale normativa, in assenza di una indicazione in proposito e di una interpretazione autentica, non si applica alle notifiche effettuate in precedenza alla entrata in vigore.

Leggi dopo

Inutile per l’avvocato assente all’udienza via Teams lamentare un generico malfunzionamento della piattaforma

10 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

La Cassazione esclude una lesione del diritto di difesa laddove il difensore non sia intervenuto all’udienza virtuale svoltasi tramite applicativo Teams, regolarmente funzionante come accertato dal giudice di merito.

Leggi dopo

Interruzione dei servizi informatici del settore civile, del PST e del Portale del PPT

09 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

Il PST informa i professionisti che, dalle ore 17:00 del 10 settembre fino alle ore 08:00 del 13 settembre, vi sarà un’interruzione dei sistemi civili al servizio di tutti gli Uffici giudiziari dei distretti di Corte di Appello dell’intero territorio nazionale, nonché del PST, incluso il Portale del PPT e del PVP.

Leggi dopo

Il Supremo Collegio torna sul deposito del reclamo a mezzo PEC avverso la sentenza dichiarativa di fallimento

06 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Procedure concorsuali (PCT)

Il deposito del reclamo proposto dalla ricorrente avverso la sentenza dichiarativa di fallimento deve considerarsi idoneo ad impedire la decadenza dall’impugnazione, in quanto anteriore alla scadenza del termine di 30 giorni, non assumendo alcun rilievo la circostanza che la relativa busta telematica, dapprima accettata dal sistema telematico, sia stata successivamente rifiutata.

Leggi dopo

Querela depositata via PEC durante l’emergenza COVID

06 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

Trib. Firenze, GIP,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

Se il Procuratore Generale di Milano dà l’ok, deve essere respinta la richiesta di archiviazione del PM di Firenze, foro in cui la causa è stata trasferita per competenza. Secondo il GIP infatti deve essere accolta l’opposizione all’archiviazione presentata dalla parte offesa ritenendo rituale la presentazione via PEC della denuncia querela da parte del difensore.

Leggi dopo

Il deposito degli atti dinanzi gli uffici del Giudice di Pace non può avvenire tramite PEC

03 Settembre 2021 | di Redazione scientifica

G.d.P. Ferrara

Giudice di Pace (PCT)

«Il deposito degli atti dinanzi gli uffici del Giudice di Pace non può avvenire mediante posta elettronica certificata o mediante invio di raccomandata online ai server delle poste italiane, non essendo per tali uffici intervenuta la normativa ministeriale previo accertamento della funzionalità dei servizi di comunicazione».

Leggi dopo

Processo amministrativo: udienze camerali da remoto e chiarezza degli scritti difensivi

31 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Atti processuali digitali delle parti (PAT)

Il giudice può decidere con sentenza in forma semplificata in esito all’udienza cautelare, previo avviso alle parti e salvo che una di esse dichiari che intende proporre motivi aggiunti. Tale dichiarazione, nel caso di svolgimento dell’udienza camerale da remoto, deve essere esternata o nelle note di udienza o in sede di discussione orale previa richiesta della stessa.

Leggi dopo

Notifica dell’atto di appello, elezione di domicilio e PEC

30 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

PEC

A seguito delle modifiche degli artt. 125 e 366 c.p.c. apportate dall’art. 25, l. 183/2011, la domiciliazione ex lege presso la cancelleria dell’autorità giudiziaria, innanzi alla quale è in corso il giudizio, ai sensi dell’art. 82 r.d. 37/1934, consegue soltanto ove il difensore, non adempiendo all’obbligo prescritto dell’art. 125 c.p.c. per gli atti di parte e dall’art. 366 c.p.c. specificatamente per il giudizio di cassazione, non abbia indicato l’indirizzo di posta elettronica certificata comunicato al proprio ordine.

Leggi dopo

Avvocato sotto procedimento disciplinare e omessa comunicazione della PEC

26 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

PEC

Il COA di Roma ha formulato un quesito al CNF al fine di sapere se è possibile procedere alla cancellazione di un avvocato dall'albo per mancata comunicazione dell'indirizzo PEC, nonostante penda nei suoi confronti un procedimento disciplinare.

Leggi dopo

Diritto all’oblio: è necessario indicare nell’atto introduttivo del giudizio gli URL dei contenuti web?

25 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Atto introduttivo e comparsa di costituzione e risposta (PCT)

La Corte di cassazione ha affrontato la questione processuale vertente sulla necessità, o meno, di indicare, nell’atto introduttivo del giudizio inibitorio ex art. 152 d.lgs. 196/2003, inteso alla deindicizzazione, i dati identificativi – in particolare gli URL – dei contenuti web di cui si domanda la cancellazione.

Leggi dopo

Pagine