News

News

È valida la notifica dell'appello tramite servizio postale anziché a mezzo PEC

23 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Atti successivi al ricorso/appello e loro deposito (PTT)

La notificazione dell’appello tramite il servizio postale (anziché tramite la posta elettronica certificata), ossia con uno strumento comunque disciplinato dalla legge e nel luogo fisico della sede dell’Amministrazione finanziaria, determina il raggiungimento dello stesso scopo perseguito...

Leggi dopo

Notifica della cartella di pagamento a mezzo PEC: firma PadEs o CAdES?

19 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

CTR Milano,

Firma elettronica qualificata e firma digitale (PTT)

Secondo la normativa nazionale, la struttura del documento firmato può essere indifferentemente PAdES o CAdES. Il certificato di firma è inserito nella busta crittografica. Solo nel caso del formato CAdEs il file generato si presenta denominato con l'estensione finale p7m...

Leggi dopo

Notifica telematica della cartella di pagamento: modalità ammesse

12 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

CTR Lombardia,

Documento informatico (PTT)

La notifica della cartella di pagamento può avvenire, indifferentemente, sia allegando al messaggio PEC un atto nativo digitale sia una copia informatica.

Leggi dopo

Inesistente la notifica PEC ad un indirizzo non presente nei pubblici registri

10 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

CTP Taranto,

PEC, notifica del ricorso/appello e comunicazioni delle Segreterie (PTT)

La notifica di una cartella di pagamento ad un indirizzo PEC non esistente nei pubblici registri deve considerarsi inesistente e non nulla e...

Leggi dopo

In G.U. le regole tecnico-operative del PAT

04 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Specifiche tecniche per le udienze da remoto.pdf

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n. 183 del 2 agosto 2021) il decreto 28 luglio 2021 contenente le regole tecnico-operative per l’attuazione del processo amministrativo telematico, per la sperimentazione e per la graduale applicazione dei relativi aggiornamenti e le relative specifiche tecniche.

Leggi dopo

La riforma del processo penale è stata approvata dal Governo

03 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

Il Consiglio dei Ministri, tenutosi il 29 luglio, su iniziativa del Ministro della Giustizia, Marta Cartabia, ha affrontato la riforma della giustizia penale decidendo di apportare alcune modifiche.

Leggi dopo

Cassa Forense predispone la procedura telematica per l’esonero contributivo

03 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

Sul sito del Ministero del Lavoro è stato pubblicato il decreto interministeriale con il quale sono stati fissati i criteri di attribuzione dell'esonero contributivo (ex art. 1, comma 20-22-bis, l. n. 178/2020).

Leggi dopo

Intelligenza artificiale e giustizia: un’autorevole presa di posizione in ambito “amministrativo”

03 Agosto 2021 | di Laura Biarella

Deposito telematico degli atti delle parti (PAT)

Il 6 luglio sul portale istituzionale della giustizia amministrativa è stato pubblicato un importantissimo contributo di dottrina, a firma di Sergio De Felice, Presidente di Sezione del Consiglio di Stato, esplicitamente indicato come relazione al convegno in tema di “Intelligenza artificiale e Invalidità e giustiziabilità dinanzi al giudice amministrativo”.

Leggi dopo

Processo tributario: prorogate al 31 dicembre 2021 le disposizioni emergenziali

03 Agosto 2021 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

Il Portale della Giustizia Tributaria informa che il regime di trattazione scritta delle controversie tributarie e delle udienze da remoto è stato prorogato al 31 dicembre 2021.

Leggi dopo

Udienza su Teams e nullità dell’interrogatorio di convalida

29 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

L’eventuale nullità dell’interrogatorio di convalida produce un riflesso diretto sul provvedimento di convalida, in quanto incide sul presupposto processuale di esso ex art. 391, comma 3, c.p.p. ed un riverbero solo indiretto sul provvedimento coercitivo, imponendo la celebrazione dell’interrogatorio di garanzia entro 5 giorni dall’esecuzione della custodia a norma dell’art. 294, comma 1, c.p.p. (che prescrive al giudice di procedere all’interrogatorio “se non vi ha proceduto nel corso dell’udienza di convalida dell’arresto o del fermo”), dovendosi equiparare l’interrogatorio nullo all’interrogatorio non celebrato.

Leggi dopo

Pagine