News

News

Inapplicabile il c.d. decreto Ristori se il PM firma digitalmente il ricorso ma lo deposita in forma cartacea

29 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Firme

Il ricorso sottoscritto digitalmente ma depositato su supporto cartaceo, presso la cancelleria del Tribunale del riesame, da parte del PM, è inammissibile, in quanto costituisce una modalità non riconosciuta nel processo penale telematico.

Leggi dopo

Giustizia civile: nuova proroga delle misure emergenziali

27 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

d.l. 105_2021.pdf

Informatica giuridica e processo telematico

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 175 del 23 luglio 2021 il d.l. 105/2021 recante «Misure urgenti e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche» e contenente una proroga dello stato di emergenza nazionale e delle misure emergenziali concernenti il processo civile.

Leggi dopo

PEC inviata alla casella errata ma confluita nel fascicolo corretto: il giudice deve prenderne atto

26 Luglio 2021 | di Francesco G. Capitani

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

L’atto del difensore ha raggiunto il suo scopo, ai sensi dell’art. 156 c.p.c.: prevale il principio della cognizione di fatto sulle formalità di procedura.

Leggi dopo

COVID e PEC: requisiti per la proposizione delle impugnazioni

23 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

In tema di impugnazioni, la legge di conversione del c.d. «decreto ristori» consente il deposito a mezzo PEC degli atti di impugnazione di qualsiasi tipo, degli atti di opposizione e dei reclami giurisdizionali proposti successivamente alla data della sua entrata in vigore, mentre conservano efficacia le impugnazioni in formato elettronico proposte anteriormente a tale data solo se sottoscritte digitalmente e trasmesse alla casella di posta elettronica certificata del giudice competente.

Leggi dopo

Inammissibile l’istanza di riesame trasmessa a mezzo PEC all’indirizzo sbagliato e non firmata digitalmente

19 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

È ammessa la presentazione dell’istanza di riesame a mezzo PEC purché essa sia sottoscritta digitalmente dal difensore e venga trasmessa alla casella di posta elettronica certificata appositamente destinata al deposito atti.

Leggi dopo

Agid e gestori PEC: verso i servizi di recapito certificato qualificato

16 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

PEC

L’Agenzia per l’Italia Digitale, insieme ai gestori PEC, ha condotto i test utili alla realizzazione di futuri servizi di recapito a norma Eidas.

Leggi dopo

PST e depositi magistrati: si segnalano rallentamenti

13 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Informatica giuridica e processo telematico

Si avvisano gli utenti che si sono verificati dei rallentamenti dei flussi informativi attraverso il PST che, in alcuni casi, possono ritardare l’accettazione dei depositi da parte dei Magistrati.

Leggi dopo

È valida la notifica effettuata presso la cancelleria del giudice prima dell’entrata in vigore del domicilio digitale?

12 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Cass. civ., sez. II, 6 luglio 2021, n. 19058.pdf

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

La Corte di cassazione ne ha affermato la validità, atteso che «solo dall’entrata in vigore del d.l. 90/2014 non è più possibile procedere alle notificazioni presso la cancelleria dell’ufficio giudiziario innanzi al quale pende la lite nell’ipotesi in cui il destinatario abbia omesso di eleggere domicilio».

Leggi dopo

COVID e PEC nel processo penale: escluso l’utilizzo per la proposizione di un’impugnazione

09 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

In tempo di COVID, la materia relativa alla modalità di proposizione delle impugnazioni penali è stata ulteriormente regolamentata dal d.l. n. 137/2020, il cui art. 24, comma 6-decies, evidenzia che la previsione dell’uso della PEC in ambito penale non riguarda i ricorsi proposti prima dell’entrata in vigore di tale norma.

Leggi dopo

Spetta al difensore inviare tempestivamente l’istanza di rinvio per legittimo impedimento tramite PEC

08 Luglio 2021 | di Redazione scientifica

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso di un imputato straniero, poiché il suo difensore non ha trasmesso tempestivamente la richiesta di rinvio per legittimo impedimento.

Leggi dopo

Pagine