Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il deposito telematico degli atti processuali può dirsi perfezionato con l'arrivo della seconda PEC

di Roberta Giorsino

Cass. sez. lav.,

Ricevute successive al deposito telematico (PCT)

Il deposito telematico degli atti processuali può dirsi perfezionato con l'emissione della seconda PEC, ovvero la ricevuta di avvenuta consegna, da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia, come disposto dall'art.16-bis, comma 7 del d.l. 179/2012. Inoltre, ferma l'applicabilità delle disposizioni di cui all'art. 155, commi 4 e 5, c.p.c., il deposito è tempestivamente eseguito, quando la ricevuta di avvenuta consegna viene generata entro la fine del giorno di scadenza, superando così la previsione secondo cui, quando la ricevuta viene rilasciata dopo le ore 14.00, il deposito deve considerarsi effettuato il giorno feriale immediatamente successivo.

Leggi dopo