Homepage

News News

È inammissibile l’opposizione a decreto penale di condanna presentata tramite PEC

22 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Processo penale telematico emergenziale (PPT)

«È inammissibile l’opposizione a decreto penale di condanna presentata a mezzo di posta elettronica certificata: ciò in quanto vige il principio di tassatività ed inderogabilità delle forme per la presentazione delle impugnazioni, trattandosi di modalità non consentita dalla legge, in ragione dell’assenza di una norma specifica che consenta nel sistema processuale penale, in termini generali, il deposito di atti in via telematica, e nonostante che per espressa previsione di legge il valore legale della posta elettronica certificata sia equiparato alla raccomandata con ricevuta di ritorno».

Leggi dopo
News News

Procedimento di convalida: consentito l’accesso agli atti al difensore con modalità telematiche

21 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Informatica giuridica e processo telematico

Non può costituire causa di nullità l’accesso agli atti della convalida garantito al difensore attraverso la piattaforma digitale Teams, e quindi con modalità differenti da quelle previste nel protocollo interno adottato dall'ufficio giudiziario procedente.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Impugnazione della sentenza notificata via PEC dalla controparte: come procedere?

19 Ottobre 2021 | di Nicola Gargano

Giudizio dinanzi alla Corte Di Cassazione

Per quanto concerne l’impugnazione della sentenza notificata a mezzo PEC dalla controparte, bisogna allegare tale sentenza, la relata di notifica e il messaggio PEC di ricezione? Occorre attestare la conformità di tali file?

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Il termine breve di impugnazione in caso di difesa della P.A. mediante un proprio funzionario

18 Ottobre 2021 | di Michele Nardelli

Cass. sez. lav.,

PEC

Nei giudizi di lavoro, le comunicazioni e le notificazioni alle PP.AA. che stanno in giudizio mediante propri dipendenti, aventi per oggetto i provvedimenti finali del giudizio di primo grado vanno eseguite esclusivamente per via telematica agli indirizzi di posta elettronica comunicati, senza che, ove effettuate al funzionario delegato con altre modalità, possa operare la sanatoria per raggiungimento dello scopo.

Leggi dopo
News News

Interruzione dei servizi di deposito sul Portale del PPT e sul Portale NDR

18 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Portale notizie di reato (PPT)

Distretti di Corte di Appello: interruzione dei servizi dalle 17:00 di mercoledì 20 ottobre alle 09:00 di giovedì 21 ottobre 2021. Servizi di deposito sul Portale del Processo Penale Telematico e sul Portale NDR non saranno disponibili.

Leggi dopo
News News

Decorrenza del termine per l’opposizione a decreto ingiuntivo, notifica della procura alle liti e PEC

18 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Decreto ingiuntivo telematico (PCT)

Ai fini della decorrenza del termine per l’opposizione a decreto ingiuntivo vanno notificati il ricorso ed il decreto monitorio, ma non è necessaria altresì la notificazione della procura alle liti del difensore della parte creditrice, anche se la notificazione avvenga a mezzo PEC, ai sensi della l. n. 53/1994, da parte del difensore costituito nel procedimento monitorio...

Leggi dopo
News News

Acquisizione tabulati telefonici: la relazione del Massimario sulle modifiche del d.l. n. 132/2021

15 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Archivio delle intercettazioni (PPT)

L’Ufficio del Massimario e del ruolo della Corte suprema di Cassazione ha pubblicato la relazione n. 55/2021, denominata "Misure urgenti in tema di acquisizione dei dati relativi al traffico telefonico e telematico a fine di indagine penale" (art. 1 d.l. 30 settembre 2021, n. 132).

Leggi dopo
News News

Istanza di rinvio via PEC: il giudice deve verificare il legittimo impedimento del difensore

14 Ottobre 2021 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

«La richiesta di rinvio dell’udienza per legittimo impedimento dell’imputato, anche qualora inviata in cancelleria mediante posta certificata, determina comunque l’onere del giudice di valutare l’impedimento dedotto».

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Legittimo impedimento comunicato via PEC: al difensore richiedente spetta un duplice onere di verifica

13 Ottobre 2021 | di Roberta Giorsino

Cass. pen.,

Memorie e richieste delle parti mezzo PEC (PPT)

Non essendo prevista una modalità specifica di trasmissione delle istanze di rinvio deve ritenersi applicabile l'art. 121 c.p.p., a mente del quale si considera mezzo “tipico” il deposito in Cancelleria. Conseguentemente l'invio a mezzo PEC si inserisce nei mezzi “atipici” di trasmissione e, come tale, non esonera il difensore dal verificare che l'istanza giunga a conoscenza del giudice.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

La Cassazione ritorna sull'acquisizione dei tabulati telefonici dopo le indicazioni della CGUE

11 Ottobre 2021 | di Luigi Giordano

Cass. pen.,

Archivio delle intercettazioni (PPT)

L’orientamento giurisprudenziale consolidato della Corte di cassazione, che ritiene utilizzabili i dati di traffico acquisiti con provvedimento del pubblico ministero, è superato dalle nuove disposizioni introdotte dal d.l. 30 settembre 2021, n. 132, che assegnano al giudice il compito di disporre detta acquisizione? A quali procedimenti si applica la nuova disciplina?

Leggi dopo

Pagine