Homepage

News News

Nuovo Portale dei Servizi Telematici: ecco il manuale per l’utente

30 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Manuale_utente_PST_Vademecum.pdf

Informatica giuridica e processo telematico

Con un avviso sul relativo sito è stata annunciata l’interruzione del Portale Servizi Telematici e del Portale del Processo Penale Telematico per attività di aggiornamento dell’interfaccia grafica.

Leggi dopo
News News

Valida la notifica telematica della sentenza di prime cure in formato .pdf

30 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Notifica in proprio a mezzo PEC (PCT)

Nell’ambito del processo telematico, le firme digitali di tipo “CAdES” e di tipo “PAdES” sono entrambe ammesse ed equivalenti, sia pure con le differenti estensioni “.p7m” e “.pdf”.

Leggi dopo
Focus Focus

La notificazione eseguita presso un indirizzo PEC estratto da un elenco diverso dal Reginde

29 Settembre 2022 | di Andrea Lestini

Pubblici elenchi (PCT)

Il tema delle notificazioni eseguite mediante posta elettronica certificata ha generato, negli ultimi anni, un vivace dibattito del quale pare opportuno ripercorrere, anche alla luce della più recente giurisprudenza di legittimità, i principali snodi argomentativi.

Leggi dopo
News News

Notifica dell’avviso ex art. 543: è possibile procedere via PEC?

27 Settembre 2022 | di Luca Sileni

PEC

Lo scritto si focalizza sugli adempimenti che vanno a perfezionare l'intera procedura del pignoramento presso terzi, chiarendo i dubbi sorti tra i professionisti a seguito della modifica all’art. 543 c.p.c. introdotta dalla legge n. 206/2021.

Leggi dopo
News News

Anche la copia dell’atto impugnato deve essere firmata digitalmente

23 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. pen.,

Portale Deposito atti Penali (PPT)

La Corte di Cassazione ha confermato le differenze tra atto depositato in formato cartaceo e atto depositato telematicamente, le cui caratteristiche specifiche giustificano un trattamento normativo differenziato.

Leggi dopo
News News

Duplicato informatico e copia informatica della sentenza: requisiti di validità per la notifica

22 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Copie, duplicati e attestazioni di conformità (PCT)

requisiti della copia informatica quali la stringa e la coccarda apposti sul lato destro delle pagine con l’indicazione del giudice firmatario non costituiscono requisiti anche del duplicato informatico, sul quale la firma apposta digitalmente non risulta visibile nella relativa copia cartacea, pur essendo conoscibile e confrontabile tramite appositi programmi di verifica.

Leggi dopo
Focus Focus

Riforma processo civile: col decreto delegato ecco il cronoprogramma

22 Settembre 2022 | di Mauro Di Marzio

Deposito telematico (PCT)

L'art. 35 dello schema di decreto legislativo recante attuazione della l. 26 novembre 2021, n. 206, ossia la legge delega per la riforma del processo civile ed altro, contiene le disposizioni transitorie concernenti le norme, appunto, in materia di processo civile.

Leggi dopo
Focus Focus

Il deposito telematico: fattispecie a formazione istantanea o progressiva?

21 Settembre 2022 | di Giuseppe Vitrani

Deposito telematico (PCT)

Il deposito degli atti nel PCT è da sempre al centro delle riflessioni di dottrina e giurisprudenza; gli interrogativi e le indagini si appuntano in particolar modo sugli aspetti patologici e cioè sulle conseguenze degli errori commessi in sede di preparazione della busta telematica, laddove queste impediscano l’accettazione da parte della cancelleria. Negli ultimi tempi si sono peraltro aperti degli scenari nuovi, talché appare utile fornire un quadro degli orientamenti attualmente esistenti in giurisprudenza e delle conseguenze processuali che si ingenerano a seconda del fatto che ne venga seguito uno piuttosto che un altro.

Leggi dopo
News News

Il domicilio digitale rende invalida la notifica presso la cancelleria

20 Settembre 2022 | di Redazione scientifica

Cass. civ.,

Appello (PCT)

A seguito dell’introduzione del domicilio digitale (con la modifica apportata all’art. 125 c.p.c. da parte dell'art. 45-bis, comma 1, d.l. 90/2014, conv. con l. n. 114/2014) non sussiste alcun obbligo per il difensore di indicare nell'atto introduttivo l'indirizzo PEC comunicato al proprio ordine, trattandosi di dato già risultante dal "ReGindE", in virtù della trasmissione effettuata dall'Ordine stesso.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Nessuna inammissibilità se il software dell'ufficio non è in grado di leggere la firma digitale

19 Settembre 2022 | di Paolo Grillo

Cass. pen.,

Portale Deposito atti Penali (PPT)

L'atto depositato telematicamente è da considerarsi privo di firma digitale quando questa sia del tutto assente o non sia valida. In forza del principio di tassatività, non può, invece, considerarsi mancante o invalida la firma che non venga recepita dal sistema informatico per motivi strettamente tecnici.

Leggi dopo

Pagine